Logo ImpresaCity.it

Schneider Electric presenta il software StruxureWare Data Center Operation v7.2

Schneider Electric ha presentato StruxureWare Data Center Operation v7.2, un software di gestione Dcim in grado di identificare i server sottoutilizzati o in stato di fermo.

Chiara Bernasconi

Schneider Electric ha presentato StruxureWare Data Center Operation v7.2, un software di gestione DCIM in grado di identificare i server sottoutilizzati o in stato di fermo, così da ottimizzare l'impiego dei componenti IT nel Data Center.
In questo nuovo aggiornamento della piattaforma Operation sono stati inoltre integrati IT Power Control di Intel Data Center Manager (DCM) e il Plug In per Cisco UCS Manager.
StruxureWare Data Center Operation v7.2 aiuta i clienti a ottimizzare il layer IT nel Data Center basandosi sui dati reali dei consumi di energia delle apparecchiature, invece che sui dati dichiarati dal produttore, aiutando così a diminuire la richiesta di energia per alimentare e raffreddare i dispositivi.
La piattaforma permette di realizzare report per individuare gli elementi più energivori: si ottiene così una "lista" dei server da prendere in considerazione per un eventuale upgrade, per il load sharing o per una definitiva sostituzione. Inoltre, si possono realizzare report per scoprire quali server sono sottoutilizzati o fermi e intervenire per disperdere meno risorse e migliorare quindi il Roi.
Le nuove funzionalità offerte da StruxureWare Data Center Operation v7.2 sono le seguenti: monitoraggio dei consumi e dell'utilizzo, individuazione dei server sottoutilizzati, addebito dell'utilizzo dei server ai reparti aziendali, individuazione automatica degli asset IT, auto-associazione, monitoraggio degli asset IT, la Library Genome, una libreria sempre in espansione di asset che permettono al software di determinare i consumi energetici senza utilizzare sensori hardware, funzioni di reporting dedicate ai server sottoutilizzati, agli elementi che consumano più energia, e ai dati Kpi.
Schneider Electric ha inoltre dotato la piattaforma StruxureWare Data Center Operation v7.2 di una serie di strumenti sofisticati e automatizzati per tener traccia dell'inventario dei prodotti di qualsiasi vendor con un unico sistema.
L'integrazione con Cisco, VMWare e l'inclusione della tecnologia Intel IT Power Control accrescono ulteriormente il valore di questa piattaforma e la sua flessibilità, permettendo di utilizzarla in qualsiasi Data Center.
IT Power Control, da Intel Dcm, offre dati in tempo reale a livello di server sull'alimentazione e le condizioni termiche nel Data Center mettendoli a disposizione dei responsabili della gestione nel Data Center. 
Nella versione 7.2 si aggiunge, accanto all'integrazione già disponibile per VMware vSphere, anche un plug-in per Cisco UCS Manager, che permette ai clienti che utilizzano questa soluzione di configurare in modalità "plug n'play" le attività di inventario automatico, la generazione proattiva di allarmi e funzioni che rendono disponibili i dati sull'assorbimento energetico di Cisco UCS e sull'utilizzo di CPU e capacità di memoria.
Il plug-in permette di stabilire un tetto massimo di consumi per i singoli rack, conoscendo in tempo reale le limitazioni di capacità fisica: questo permette di associare correttamente i relativi carichi di alimentazione e raffreddamento.
La conseguente ottimizzazione dell'utilizzo dell'infrastruttura fisica, e la riduzione dei casi di over-provisioning, rendono più agile il Data Center.
StruxureWare Data Center Operation v7.2 è disponibile quale upgrade della suite software completa StruxureWare for Data Centers.
Pubblicato il: 24/07/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud