Logo ImpresaCity.it

Ibm, nuovo software di analytics per il processo decisionale

Ibm Analytical Decision Management è un software di analitica predittiva in grado di analizzare big data per aiutare nelle decisioni aziendali. Inoltre, il software misura l'impatto dei canali di social networking e inserisce queste informazioni nel processo decisionale.

Autore: Redazione ImpresaCity

Ibm ha annunciato un nuovo software di analitica predittiva progettato per mettere automaticamente in relazione e analizzare grandi quantità di dati per aiutare i clienti a inserire l'hyper-intelligence in ogni decisione aziendale.
Oltre a generare informazioni relative ai dati interni all'azienda in pochi secondi, il software è in grado di misurare l'impatto dei canali di social networking e di inserire queste informazioni nel processo decisionale.
Il software rappresenta una nuova classe di risorse di Decision Management concepito per rivoluzionare il modo in cui le organizzazioni definiscono, condividono ed eseguono azioni in base alle informazioni raccolte nei processi di business quali il marketing, l'elaborazione di richieste di rimborso e il rilevamento di frodi.
In queste e in altre aree ad alta densità di dati dove vengono assunte ovunque da mille a cinque miliardi di decisioni ogni giorno, il software sarà in grado di proporre l'azione migliore per supportare i dipendenti in prima linea, garantendo interazioni e risultati ottimali.
Secondo Idc, il mercato del software relativo al Decision Management supererà i 10 miliardi di dollari entro il 2014.
Il nuovo software Analytical Decision Management che fa parte di una serie di iniziative di Ibm Smarter Analytics, aiuta i clienti ad applicare funzionalità automatizzate di real-time analytics a qualsiasi dato di tipo operativo, indipendentemente dalla sua posizione, e analizzandolo immediatamente per scoprire trend e far emergere possibilità non evidenti di crescita. In questo modo le informazioni possono essere automatizzate, socializzate e utilizzate per processi decisionali predittivi. 
In un'unica piattaforma, Ibm ha unito le regole di business, l'analitica predittiva e le tecniche di ottimizzazione tramite interfacce intuitive che consentono agli utenti di concentrarsi su problemi aziendali specifici. La decisione che ne risulta può essere utilizzata da applicazioni pacchettizzate o create ad-hoc già esistenti, tra cui diverse applicazioni mainframe.
La piattaforma trae inoltre vantaggio dalla tecnologia Ibm InfoSphere Streams che consente l'analisi e la condivisione dei big data in movimento, fornendo un processo decisionale in tempo reale, in ambienti nei quali possono essere assunte migliaia di decisioni ogni secondo.
Ibm sta inoltre ampliando la potenza della funzione analitica con l'inserimento delle più recenti funzionalità di Entity Analytics. Per la prima volta, le aziende possono trarre vantaggio dall'Entity Analytics come parte della Decision Management Platform.
Questa funzione, particolarmente adatta ad ambienti caratterizzati dai big data, è un motore analitico unico che consente l'identificazione e la mappatura di diversi tipi di entità: persone, luoghi o cose, rendendo i sistemi più intelligenti a mano a mano che si rendono disponibili altre informazioni.
A differenza dei metodi tradizionali, le funzionalità Entity Analytics di Ibm sono basate sul contesto e sulle conoscenze accumulate e sono in grado di offrire un quadro più preciso, modelli e risultati migliori.
Una nuova funzione analitica relativa ai social network consente alle aziende di compiere un passo avanti nell'analisi del sentiment analizzando chi sono gli influencer intorno ad un dato argomento, chi ascolta e perché la gente dovrebbe prestarvi attenzione. Questa funzione consente ai decision maker di inserire nel processo decisionale il comportamento dei clienti, le loro opinioni e la loro sfera di influenza in un social network.
Pubblicato il: 11/07/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud