Logo ImpresaCity.it

Regione Lazio e Poste Italiane, accordo per servizi alle imprese

I nuovi servizi faciliteranno i pagamenti e l'erogazione di contributi e sussidi per le Pmi laziali, oltre a garantire nuove possibilità ai privati cittadini.

Autore: Redazione ImpresaCity

Facilitare i servizi di pagamento, di accesso al credito da parte delle Pmi e l'erogazione di contributi e sussidi: sono tra gli obiettivi principali del protocollo d'intesa tra Regione Lazio e Poste Italiane firmato dalla presidente della Regione, Renata Polverini, e dall'amministratore delegato di Poste Italiane, Massimo Sarmi.
Un accordo per creare la più grande rete di servizi di e-Government, permettendo a cittadini e imprese residenti e operanti nei comuni laziali di avvalersi degli uffici postali in cui opera lo "Sportello Amico" per accedere ai servizi dell'amministrazione e per il disbrigo di pratiche amministrative e sanitarie.
"Con la firma di questa intesa - ha detto la Polverini - prende il via una sinergia con Poste Italiane per studiare soluzioni volte a garantire in primo luogo i livelli essenziali delle prestazioni e per facilitare anche nelle realtà periferiche e disagiate l'accesso ai servizi della Regione. Vogliamo raggiungere in modo più capillare i cittadini e le nostre imprese del territorio e per farlo non potevamo che guardare alle Poste Italiane che ha nel Lazio quasi 855 sportelli e molti di questi, 392, sono 'Sportello Amico'".
Soddisfatto anche l'ad di Poste Italiane Sarmi, il quale ha sottolineato come si tratti di "un percorso di lavoro avviato con la Regione Lazio a cui teniamo molto. Lavoriamo a progetti concreti e siamo onorati di poter contribuire con l'innovazione che Poste garantisce nei propri servizi, per fare del Lazio un centro di eccellenza".
Il Protocollo d'intesa stabilisce che la Regione Lazio potrà impiegare l'infrastruttura logistica integrata di Poste Italiane a supporto della rete regionale di trasporto e utilizzare il know-how dell'azienda per servizi di archiviazione digitale e fisica di documenti e per servizi di conservazione sostitutiva.
L'accordo prevede anche la realizzazione a breve di una serie di soluzioni esclusive per la Regione Lazio nel campo del Direct marketing e della comunicazione integrata, per promuovere le iniziative regionali e per la realizzazione di campagne di informazione dirette al cittadino.
Per l'avvio e lo sviluppo della collaborazione verrà costituito un gruppo di lavoro, 3 rappresentanti ciascuno di Poste e Regione, che avrà il compito di programmare le occasioni di collaborazione previste dal Protocollo, e concordare progetti per migliorare la qualità e l'efficienza dei servizi già offerti ai cittadini.
Pubblicato il: 24/07/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza