Logo ImpresaCity.it

Pordenone: contributi camerali per la brevettazione

La Camera di Commercio di Pordenone ha stanziato 95 mila euro con il Bando "Archimede 2012" per favorire la propensione delle imprese della provincia alla brevettazione nazionale.

Autore: Redazione ImpresaCity

La Camera di Commercio, per accrescere e stimolare la propensione delle imprese della provincia di Pordenone alla brevettazione nazionale, europea e/o internazionale, ha stanziato 95 mila euro con il Bando di agevolazione "Archimede 2012", destinati all'erogazione di contributi in conto capitale a fronte di investimenti e spese per varie tipologie di brevetti.
"Sulla base dell'esperienza maturata con i precedenti bandi – ha dichiarato il Presidente Giovanni Pavan - abbiamo ritenuto opportuno introdurre un criterio di merito nella scelta dei progetti da sostenere, in modo da scegliere di finanziare i progetti qualitativamente più validi. Per fare questo ci avvaliamo della collaborazione e dell'esperienza del Polo Tecnologico, già in passato partner tecnico della Camera nella realizzazione dei progetti regionali di sostegno alla brevettazione, in particolare per la realizzazione degli audit aziendali". 
Inoltre, sempre nell'ottica di migliorare i precedenti bandi di finanziamento anche accogliendo i suggerimenti nelle varie edizioni presentati dall'utenza, oltre alla tradizionale copertura delle spese di brevettazione dirette ed indirette (consulenza), in Archimede 2012 sono state introdotte le possibilità di coprire, in una piccola percentuale, le spese di personale connesse alla brevettazione e le spese relative alla pratica realizzazione del brevetto e alla sua implementazione nel ciclo produttivo.
A partire dall'11 giugno, e sino al 30 luglio 2012, le imprese pordenonesi potranno quindi accedere a tali benefici secondo le modalità previste dal Bando di concorso, scaricabile dal sito camerale.
Pubblicato il: 16/07/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza