Logo ImpresaCity.it

Infor-Idc, per le aziende manifatturiere innovazione fondamentale contro la crisi

Secondo un white paper di Idc commissionato da Infor le aziende manifatturiere investono sempre più in innovazione di prodotti e servizi a valore aggiunto per favorire la competitività e la crescita.

Redazione ImpresaCity

Secondo un recente white paper di Idc Manufacturing Insights, sponsorizzato da Infor e intitolato "Alla Ricerca dell'Eccellenza Operativa: Accelerare il Cambiamento con un sistema Erp di Nuova Generazione", le aziende investono in innovazione di prodotti e servizi a valore aggiunto per favorire la competitività e la crescita.
Il white paper sottolinea che nonostante il contenimento dei costi rimanga importante in questo clima economico di crescita limitata, sta lasciando spazio a iniziative che potranno aiutare le imprese a differenziare l'offerta e favorire la competitività.
Il white paper riporta inoltre che le strategie di business basate sull'innovazione sono attualmente ostacolate da processi aziendali e sistemi IT inadeguati, un aspetto che diventa fondamentale per agevolare le prassi lavorative e la comunicazione necessarie per sviluppare nuove offerte in modo rapido, collaborativo ed economico.
Infatti, secondo il 60% delle aziende, il settore Erp in particolare manca dell'ottimizzazione necessaria, a livello di decision-making, per garantire l'eccellenza operativa. Al top della wish list delle imprese, per quanto riguarda il miglioramento dei sistemi, si trovano le funzionalità di tipo social networking all'interno dell'ambiente Erp, che sono necessarie per prendere decisioni mirate, tempestive e accurate.    
La realizzazione del white paper ha coinvolto 378 aziende manifatturiere nei settori automotive, industrial machinery, dell'elettronica high-tech e aerospaziale negli stati Uniti, nel Regno Unito, in Francia, Germania, Italia, Brasile, Australia, Cina, India, Giappone, Qatar, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e Russia.
Il white paper evidenzia che la maggior parte delle imprese di tutto il mondo valuta da una parte le strategie di crescita e dall'altra il taglio dei costi. Mentre l'equilibrio è tuttavia a favore della crescita sostenuta nell'area Asia-Pacifico, in Russia, Medio Oriente e Americhe, in Europa Occidentale, e in particolare in Germania, Italia, Spagna e Francia, viene dato maggior peso al controllo dei costi, probabilmente a testimonianza della crisi sempre più profonda che attraversa l'eurozona. È interessante notare che il Regno Unito è in controtendenza rispetto al trend dell'area, dove la maggior parte delle aziende inglesi investe nella crescita sostenuta piuttosto che privilegiare la riduzione dei costi. 
Dal rapporto emerge inoltre che il prodotto è fondamentale quando si tratta di crescita, visto che l'innovazione (63%) e i servizi a valore aggiunto per i prodotti (58%) sono considerati più importanti dell'espansione nei mercati emergenti (42%), e l'innovazione dei prodotti è sensibilmente più elevata nel settore automobilistico (78%) e dell'elettronica high-tech (75%).
Le strategie di contenimento dei costi, in generale, sono passate dall'impianto di produzione alla supply chain. L'ottimizzazione della produzione è una priorità dal punto di vista dei costi solo per l'11% delle aziende manifatturiere, a indicare che le possibilità di risparmio si sono esaurite, mentre la riduzione del numero di fornitori (77%) e la riduzione della supply chain (55%) sono ai primi posti. 
Il white paper si focalizza inoltre sul criterio di innovazione e gli intervistati indicano la velocizzazione dei processi aziendali (85%), l'accesso alle informazioni in tempo reale (60%) e una migliore collaborazione (60%) come aspetti critici. 
Il 60% delle imprese denuncia tuttavia che i propri sistemi non sono in grado di supportare il decision-making rapido e mirato necessario all'innovazione, con il 35% che identifica nel social networking e nelle soluzioni mobili un elemento cruciale per trasformare il modo di lavorare delle aziende.  
Prendendo in considerazione i prossimi tre anni, la velocità risulta essere una componente fondamentale delle strategie di crescita delle aziende. La capacità di reagire più velocemente al cambiamento richiesto dal business, specialmente nel settore aerospaziale (71%) e dell'elettronica high-tech (78%) e l'ottimizzazione dei processi per raggiungere l'eccellenza operativa (72%) sono al top delle wish list delle aziende manifatturiere. Informazioni più dettagliate (58%) e una migliore collaborazione (42%) sono inoltre aspetti dominanti tra le esigenze dell'ambiente ERP a breve e medio termine.     
Il white paper completo di Idc Manufacturing Insights è scaricabile, previa registrazione, a questo link.
Pubblicato il: 09/03/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud