Logo ImpresaCity.it

Oracle Cloud Conference, a Roma il 22 febbraio

L'appuntamento per sviluppare la strategia Cloud Computing in azienda. Gli esperti di Oracle e di Gartner offriranno alle aziende l'opportunità di scoprire le strategie più opportune per adottare il Cloud Computing e sfruttarne appieno le potenzialità.

Redazione ImpresaCity

Oracle spiega il cloud computing a Roma il prossimo 22 febbraio durante Oracle Cloud Conference.
Rivolto alle organizzazioni che  desiderano approfondire il tema del Cloud Computing, e conoscere i trend del mercato, l'appuntamento, che si terrà a Roma il 22 febbraio dalle ore 9:00 alle 15:30 presso Cinecittà Studios – Teatro 1 (via Tuscolana 1055), vuole essere un'opportunità per conoscere e valutare, insieme a Oracle, gli strumenti necessari per il passaggio da un ambiente tradizionale a uno in modalità cloud, ma anche un momento di approfondimento per tutte quelle aziende che hanno già adottato un modello cloud e intendono estenderne le funzionalità e beneficiare dei vantaggi che questa tecnologia offre.
oracle-cloud-conference-a-roma-il-22-febbraio-1.jpg

Le aziende potranno scoprire le caratteristiche dei diversi modelli di cloud (pubblico, privato e ibrido), e dei modelli Software as a Service, (Saas), Platform as a a Service (Paas), e Infrastructure as a Service (Iaas) e capire quali sono le soluzioni e combinazioni più adatte al proprio business.
Aprirà la giornata Fabio Spoletini, Technology Sales Business Unit Leader di Oracle Italia a cui seguirà Ajay Patel, VP Product Management, Oracle Corporation che illustrerà la strategia Oracle per il Cloud Computing e, a chiusura della prima parte, Massimo Pezzini, VP & Gartner Fellow, che darà un'overview sull'attuale scenario e sui trend di mercato.
Ci saranno poi due sessioni parallele, Private Clouds: from Consolidation to Cloud e Oracle Public Cloud.
Pubblicato il: 09/02/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud