Logo ImpresaCity.it

TeamSystem acquisisce Paradigma e si fa spazio nella formazione professionale

Il gruppo TeamSystem ha acquisito Paradigma, azienda italiana specializzata nella formazione professionale rivolta alle grandi società.

Autore: Redazione ImpresaCity

Il gruppo TeamSystem, specializzato nei software gestionali e nei servizi rivolti alle micro, piccole medie imprese e professionisti, ha acquisito il 100% di Paradigma, società di Torino specializzata nei servizi di formazione professionale rivolti al management di grandi imprese italiane e internazionali.  
L'operazione si colloca all'interno del piano di sviluppo del Gruppo TeamSystem, volto ad espandersi nel settore della formazione, dove opera da diversi anni attraverso Euroconference, società del gruppo specializzata nei servizi di formazione per commercialisti, responsabili amministrativi aziendali e consulenti del lavoro.  
Paradigma, nata a Torino nel 1991, organizza seminari e convegni su tematiche di particolare interesse per il sistema economico e finanziario, attraverso il contributo di esponenti del mondo accademico, istituzionale e imprenditoriale. I servizi specializzati della neo acquisita vengono offerti a più di 4.000 quadri e dirigenti di imprese industriali, banche, compagnie di assicurazione di medie e grandi dimensioni.
Paradigma può vantare infatti, all'interno del suo portafoglio clienti, nomi di società come banca Intesa Sanpaolo, UniCredit ed Eni.      
La divisione operativa sarà guidata da Carlo Masiello, presidente onorario, fondatore di Paradigma, e da Cristiano Zanetti, amministratore delegato.  
L'operazione è stata gestita dalla direzione di M&A e Business Development del gruppo TeamSystem, costituita al fine di coordinare l'attività di sviluppo del gruppo attraverso progetti speciali ed operazioni straordinarie, quali appunto acquisizioni.
Pubblicato il: 09/02/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud