Logo ImpresaCity.it

SBALombardialab, accesso al credito priorità per le imprese

Nella crisi, è vitale che il sistema bancario assicuri la liquidità necessaria alla sopravvivenza del sistema produttivo: le riflessioni emerse dal Focus Group di SBALombardialab di Mantova.

Redazione ImpresaCity

Le micro, piccole e medie imprese lombarde rivendicano un migliore accesso al credito, soprattutto in una situazione economica delicata come quella attuale.
È quanto emerso dal Focus Group "Credito e Imprese: idee a confronto" sul sistema del credito svoltosi il 7 febbraio a Mantova e promosso da Regione Lombardia ed Unioncamere Lombardia, con il supporto di PromoImpresa – Camera di Commercio di Mantova.
L'incontro - il primo di una serie di "Focus Group" previsti sul territorio lombardo - si è svolto nell'ambito del progetto SBALombardialab, che supporta il confronto tra le micro, piccole e medie imprese, le associazioni e le istituzioni sui temi previsti dallo Small Business Act.  
Le necessità delle micro, piccole e medie imprese in questo particolare momento economico e le attuali condizioni di accesso al credito, lo sviluppo di "un contesto giuridico ed economico che favorisca la puntualità dei pagamenti nelle transazioni commerciali" - come tra l'altro affermato nei dieci principi guida dello Small Business Act - sono i temi su cui si sono concentrati gli imprenditori, gli esperti e i protagonisti del credito e della finanza, tra cui Carlo Garavaglia, Responsabile dell'Area Territoriale Nort Est della Banca Monte dei Paschi di Siena; Monica Cellerino, Responsabile per la Lombardia di UniCredit; Alessandro Tappi, Head of Guarantees, Securitisation & Microfinance, Fondo Europeo per gli Investimenti (Fei); Giorgio Papa, Direttore Generale, Finlombarda.
In un contesto di crisi quale quello attuale, in cui – come noto – le Mpmi sono caratterizzate da limitato apporto di capitale proprio e basso livello di autofinanziamento da utili netti, che comporta di conseguenza un eccessivo indebitamento verso le banche, diventa vitale che il sistema bancario assicuri la liquidità necessaria alla sopravvivenza del sistema produttivo.  
"Si tratta", ha affermato Luciano Consolati, coordinatore di SBALombardialab, "di dare una risposta all'emergenza, potenziando la collaborazione dei diversi attori, dalle associazioni, alle banche, alle istituzioni, tra cui Regione Lombardia e sistema camerale lombardo".
"Fondamentale", continua Consolati, "è inoltre affrontare nel breve periodo alcuni problemi strutturali, che richiedono ai diversi soggetti coinvolti nel sistema del credito profondi cambiamenti. Pensiamo alla patrimonializzazione delle imprese, alla trasparenza informativa dalle imprese verso le banche, alla messa in campo di nuovi strumenti di rating e valutazione, al completamento del processo riorganizzativo degli intermediari finanziari, all'utilizzo più ampio del microcredito, che potrebbe aiutare a rispondere ad una buona percentuale di microimprese/lavoratori autonomi."  
Gli spunti e le priorità emerse a Mantova sul tema del Credito saranno raccolti e integrati con i dati rilevati dal "cruscotto" di SBALombardialab, lo strumento di indagine per la valutazione dell'impatto delle politiche regionali sulle Mpmi, attraverso un sistema di analisi che utilizza opportune variabili di segmentazione e un set di indicatori appositamente creato. I risultati contribuiranno alla definizione di specifiche e concrete iniziative regionali a favore delle Mpmi.  
Con il progetto SBALombardialab i promotori, Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia fanno propri i 10 principi dello SBA (Small Business Act), la Comunicazione della Commissione Europea che affronta i temi della vita delle piccole imprese per creare condizioni più favorevoli alla crescita e alla competitività sostenibile.
Pubblicato il: 14/02/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud