Logo ImpresaCity.it

Ibm SmartCloud Provisioning, per semplificare la gestione dell'infrastruttura IT

Disponibile Ibm SmartCloud Provisioning 1.2, un software sviluppato dal Laboratorio Tivoli di Roma per semplificare la gestione dell'infrastruttura IT.

Autore: Redazione ImpresaCity

Settimane, mesi per aggiungere un server ad una infrastuttura esistente, giorni per configurarlo e per individuare problemi e malfunzionamenti? Un primo passo per affrontare la questione è stata la virtualizzazione, che ha permesso il consolidamento dell'hardware in un selezionato numero di data center ed ha introdotto interessanti scenari di supporto di alta affidabilità, ripristino di ambienti ed ottimizzazione delle risorse. Ma questo non ha risolto altre questioni: è necessario interpellare il personale tecnico per installare il software, configurarlo, aggiornarlo così come per estendere le risorse di un dato sistema. Per non parlare dell'inserimento di nuovi server.  
Ibm cerca di dare una risposa a queste esigenze con il nuovo Ibm SmartCloud Provisioning, un software sviluppato dal Laboratorio Tivoli di Roma.
Secondo quanto affermato dall'azienda, per avere un'installazione base del software, configurata e pronta per essere usata, occorrono un paio di ore, familiarità con il mondo Linux e conoscenze elementari dell'hypervisor che si intende utilizzare (Kvm, VMware o Xen). Una volta che il software è installato - configurandosi da solo- basta preparare un'immagine virtuale da usare come immagine master per le successive distribuzioni. Fatta l'immagine si registra con un click nella Gui (Graphic User Interface) amministrativa e l'utente finale è pronto ad utilizzarla.  
I vantaggi della soluzione, afferma Ibm, stanno fondamentalmente nella rapidità nel distribuire le macchine virtuali, la quasi assenza di attività amministrative e la facilità nella scalabilità della soluzione.
L'intero disegno del software è stato fatto seguendo il "Recovery Oriented Computing": non si assume che l'infrastruttura sia infallibile, ma si ammette che possano accadere malfunzionamenti che vengono però identificati e risolti il prima possibile in maniera autonoma ed automatica. Per l'utente finale il risultato è identico:  l'applicazione gira senza interruzioni, ma permette di usare hardware non di alto livello e di eliminare alcuni dei tradizionali livelli di ridondanza, con evidenti risparmi economici.
Inoltre, Ibm SmartCloud Provisioning offre la possibilità di gestire tutto il ciclo di vita delle immagini virtuali, al fine di avere il pieno controllo e la conformità per tutto ciò che accade nell'infrastruttura virtuale.
Con Ibm SmartCloud Provisioning si possono assegnare versioni alle immagini virtuali, compararle, trovare tutte le istanze generate da una specifica immagine e trasportare immagini da un repository ad un altro (VMware, KVM, Xen ed IBM SmartCloud Provisioning).  
L'offerta Ibm SmartCloud Provisioning 1.2 è già disponibile e può essere acquistata tramite Ibm e i suoi Business Partner.
Pubblicato il: 16/12/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud