Logo ImpresaCity.it

PA, l'e-government arriva su smartphone e tablet

Il Ministro Brunetta presenta con la collega Brambilla "Open Government": i dati pubblici sull'e-government saranno ora disponibili anche su supporti mobili, come smartphone e tablet. Brunetta ha presentato anche diverse App ideate dal ministero e il concorso "Apps4Italy".

Redazione ImpresaCity

Di recente il ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione Renato Brunetta ha presentato, insieme al ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla, l'operazione "Open Government, dati aperti e App".
L'iniziativa rappresenta la declinazione in chiave web 2.0 e Internet in mobilità del lavoro avviato da tre anni e mezzo sul fronte dell'e-Government.
"Rendere trasparente la PA - ha spiegato Brunetta - significa ormai agire sul fronte dell'Open Data. I dati pubblici vanno liberati, rendendoli disponibili su supporti leggibili (anche su smartphone e tablet), modificabili e in formato aperto".

pa-l-e-government-arriva-su-smartphone-e-tablet-1.jpg
Per realizzare tutto questo è stato creato un portale (www.dati.gov.it) che si candida a diventare il punto di riferimento per gli Open Data della PA italiana.
Già oggi vi si trovano i link e le descrizioni di 148 database pubblici resi disponibili dalle pubbliche amministrazioni che per prime hanno dato riscontro all'iniziativa: questi dati sono infatti messi a disposizione di tutti coloro che li vorranno riutilizzare per sviluppare applicazioni dedicate o a fini di analisi, in modo completo, tempestivo, accessibile, leggibile da altri computer, non proprietario e libero da licenze, riutilizzabile e ricercabile.
Durante la conferenza stampa il ministro Brunetta ha inoltre illustrato le diverse App fin qui ideate a Palazzo Vidoni. Con "Domande e risposte della PA" i cittadini avranno un'applicazione web che consente di accedere a circa 2.000 quesiti risolti dal Contact Center di Linea Amica; "Indirizzi della PA" mette online oltre 100.000 indirizzi della Pubblica Amministrazione appartenenti a 33.000 enti; "Linea Amica" permette l'accesso alle principali funzioni del portale degli italiani; con "Auto blu" i cittadini hanno a disposizione i dati relativi al parco auto della Pubblica Amministrazione; con "Semplificare: burocrazia diamoci un taglio" chi ha subìto un'inutile complicazione burocratica e ha un'idea per risolverla può raccontare la propria storia, segnalare e inviare proposte di semplificazione; "i-Certificati" è un'applicazione per la gestione telematica in mobilità dell'invio, della rettifica e dell'annullamento dei certificati di malattia all'Inps da parte dei medici; "CAD" è invece un'applicazione iPad che mette a disposizione il nuovo Codice dell'Amministrazione Digitale, entrato in vigore lo scorso 25 Gennaio; "CERT-SPC" è infine una App per dispositivi mobili che consente di visualizzare gli ultimi bollettini pubblicati e di essere aggiornati sulle risorse, le iniziative e gli eventi organizzati dall'unità di prevenzione degli incidenti informatici (CERT - Compuer Emergency Response Team) del Sistema Pubblico di Connettività (SPC).
Alcune applicazioni sono già disponibili, altre lo saranno presto presso l'Apple Store e lo store Android.
L'incontro con i giornalisti è servito anche alla presentazione del contest Apps4Italy, un concorso di idee online aperto a cittadini associazioni, aziende e sviluppatori affinché progettino soluzioni utili basate sull'utilizzo del patrimonio informativo pubblico.
Una sezione speciale di tale premio sarà dedicata alle amministrazioni per dare spazio alla creatività e all'iniziativa degli uffici. Il contest si aprirà il prossimo 20 novembre e verrà chiuso il 10 gennaio 2012. La premiazione dei vincitori avverrà dieci giorni dopo.
Pubblicato il: 30/10/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud