Logo ImpresaCity.it

Steve Ballmer, il cloud sarà alla base di Windows Server 8

Il cloud sta rivoluzionando il mondo tecnologico, Microsoft sta abbracciando sempre più questa filosofia, a partire dal nuovo OS Windows Server 8. Lo ha affermato il Ceo Steve Ballmer al Dell World.

Autore: Redazione ImpresaCity

Windows 8 non rappresenta solo un nuovo sistema operativo per Microsoft: esso è il simbolo della trasformazione dell'intera azienda nel segno del cloud computing.
A descrivere questo cambio di visione è stato lo stesso Ceo Steve Ballmer, nel corso del suo intervento alla conferenza Dell World. 
"Pensiamo che, nall'ambito dei data center, anche i concetti di public cloud e hybrid cloud siano estremamente importanti" ha affermato Ballmer.
Considerando l'evoluzione del mercato, l'azienda sta progettando le proprie soluzioni dando per assodato che nel prossimo futuro un numero sempre maggiore di utenti comincerà a spostare grandi carichi di lavoro nel cloud: per questo "è fondamentale avere la capacità di costruire non solo un data center virtualizzato, ma un data center nel quale si possa avere una gestione basata sul cloud" ha spiegato il Ceo. 
"Lo spostamento verso il cloud è evidente e lo stiamo constatando già con il nostro prodotto Crm Office 365. Con questo non voglio dire che il sistema manufacturing o il sistema di distribuzione delle aziende si stia spostando già nel cloud: è troppo presto per questo". Tuttavia, ha proseguito Ballmer, "è probabile che le aziende implementeranno sempre più applicazioni ed estensioni che vorranno condividere con partner o clienti, oppure usare solo per alcuni giorni in un anno. In questi casi, l'offerta cloud è la più sensata".  
Questa migrazione sarà la protagonista, secondo il numero uno di Microsoft, nei prossimi 10 anni. Le parole d'ordine saranno "sicurezza", da assicurare con Active Directory, e "portabilità", grazie a Visual Studio
L'esempio più grande di sistema predisposto per il cloud è, appunto, il nuovo OS Windows Server 8, presentato al Dell World dal senior manager di Microsoft Brian Surace: il sistema operativo supporta 32 processori virtuali in una singola macchina, fino a 512 GB di memoria e un singolo hard disk da 16 TB per carichi large scale. 


Pubblicato il: 19/10/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud