Logo ImpresaCity.it

Dimension Data, il mobile computing entra sempre più in azienda

I manager IT sono sotto pressione per garantire supporto per le policy Byod (Bring Your Own Device), che consentono agli utenti aziendali di portare al lavoro i propri dispositivi privati.

Autore: Redazione ImpresaCity

Il crescente numero di dipendenti che all'interno delle aziende dispongono di laptop, tablet e smartphone di proprietà privata sta spingendo le imprese ad adottare policy di tipo Byod  (Bring Your Own Device) costringendole,  al contempo, a ricercare una possibilità di equilibro tra abilitazione e flessibilità da un lato e necessità di controllo e sicurezza dall'altro.  
Uno studio condotto da Forrester Consulting per conto di Dimension Data sul mercato della virtualizzazione desktop  ha rivelato che due terzi delle 546 aziende intervistate hanno riscontrato un interesse da parte degli utenti nelle politiche di tipo Byod. 
Inoltre, mentre i PC rimangono l'obiettivo primario, il 20 - 22% delle aziende afferma di offrire già un supporto a laptop, tablet e smartphone di proprietà privata delle risorse e un ulteriore 16 - 21% ha pianificato di farlo nel corso dei prossimi due anni.  
Ettienne Reinecke, Chief Technology Officer di Dimension Data, ha commentato: ""Mentre la maggior parte delle policy Byod sono ancora a una fase di implementazione primordiale, la ricerca indica che il crescente interesse da parte degli utenti verso queste politiche sta spingendo le aziende a pensarla in maniera differente"."  
"Il 50% degli intervistati ha quindi affermato di riscontrare nel miglioramento dei servizi autogestiti una ragione primaria di supporto a slate, tablet, netbook e laptop di proprietà degli utenti. Inoltre, il 47% ritiene che l'abbassamento dei prezzi di acquisto di tali dispositivi costituisca un driver fondamentale verso l'adozione di politiche aziendali di tipo Byod.  
""Il dato suggerisce che la virtualizzazione desktop e delle applicazioni ha sancito un ruolo chiave nel supporto ai dispositivi di proprietà degli utenti, offrendo impulso al miglioramento della flessibilità della forza lavoro
Inoltre, il valore aggiunto offerto dalla virtualizzazione desktop risiede nell'abilitazione di mobilità e flessibilità in fatto di scelta di dispositivo, oltre che di sicurezza e facilità d'uso"  ha spiegato.   Reinecke avverte le aziende che le policy Byod sono esclusivamente di pertinenza IT
"Tuttavia, poiché le imprese cercano di abilitare all'utilizzo di propri dispositivi ci si attende anche un impatto su altre questioni legati ai processi aziendali quali policy, responsabilità legale, risorse umane, formazione e supporto.  
"Le aziende che hanno previsto di  assegnare una priorità all'adozione della virtualizzazione delle applicazioni desktop saranno in grado di garantire alle proprie risorse flessibilità nel lavoro in ogni momento e dovunque mediante una vasta gamma di dispositivi, oltre che ad essere capaci di meglio gestire l'accesso alle informazioni riservate."
Pubblicato il: 25/10/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud