Logo ImpresaCity.it

CA Technologies presenta una nuova soluzione di Service Assurance

CA Service Operations Insight è una soluzione per la gestione unificata dei servizi aziendali in ambienti tradizionali e cloud.

Redazione ImpresaCity

CA Technologies ha annunciato la disponibilità di CA Service Operations Insight 3.0, una soluzione di nuova generazione per la gestione dei servizi aziendali in ambienti tradizionali e cloud, rivolta a imprese, service provider ed enti pubblici.      
CA Service Operations Insight è l'ultima release di una linea di nuovi prodotti,e aggiornamenti di CA Technologies ideati per aiutare le funzioni IT a scegliere la tipologia di cloud adeguata alle proprie esigenze e a ottimizzare gli ambienti cloud ibridi.
Per scegliere la cloud giusta per un certo business, è necessario ragionare innanzitutto in termini di gestione e sicurezza. Al fine di aiutare i clienti a portare a termine con successo qualsiasi iniziativa di cloud computing, CA Technologies offre una gamma di prodotti e soluzioni che coprono l'intero ciclo di vita di implementazione di una cloud, fra cui le fasi di pianificazione, progettazione, erogazione, messa in sicurezza e assicurazione.
CA Technologies sta inoltre potenziando ed ampliando il proprio portfolio di Service Assurance, per aiutare i clienti a gestire complesse applicazioni composite, servizi e transazioni presenti in ambienti cloud ibridi.
Questa release di Service Operations Insight e le due recenti acquisizioni (Itko e WatchMouse) sono alcuni degli esempi dell'attuale sviluppo dell'offerta di CA Technologies.
Con CA Service Operations Insight (ex CA Spectrum Service Assurance), i responsabili e il personale operativo dell'IT potranno visualizzare e analizzare assieme l'infrastruttura, le applicazioni e le transazioni nel contesto dei servizi di business da supportare per meglio individuare, priotarizzare e risolvere eventuali problemi in tutti i domini tecnologici e nelle diverse filiere informatiche per abbattere i rischi che minacciano i servizi stessi, migliorarne la qualità e predicibilità, e ottimizzarne l'efficienza operativa. Esempi di settori a cui è possibile applicare le soluzioni CA includono l'home banking, il retail, la gestione dei sinistri assicurativi, il rinnovo delle patenti di guida, i sistemi di magazzinaggio/distribuzione e la visualizzazione del numero del chiamante.        
CA Service Operations Insight fornisce anche i dati con cui CA Business Service Insight può stabilire quali servizi siano operativi all'interno di un ambiente informatico, confrontandone la performance con appositi benchmark. CA Business Service Insight è anche in grado di identificare eventuali servizi alternativi per meglio gestire i rapporti contrattuali con fornitori in outsourcing, soggetti interni e clienti. CA Service Operations Insight correla e analizza in tempo reale le informazioni riguardanti l'infrastruttura e la performance delle applicazioni provenienti dai diversi tool per la gestione dei componenti informatici. La soluzione utilizza tali informazioni per mappare e visualizzare le risorse IT deputate a erogare determinati servizi di business, calcolarne la qualità e identificare le eventuali risorse IT che potrebbero comprometterla. In risposta allo scadimento e alle interruzioni del servizio, CA Service Operations Insight attiva ticket del Service Desk (con eventuali escalation e azioni correttive quali l'automazione dei processi) per allocare le risorse del data center e della cloud.       CA Service Operations Insight 3.0 include una serie di novità ideate allo scopo di assicurare:
- una modellazione dinamica dei servizi di business per automatizzare e semplificare la creazione e il mantenimento di una vista a 360 gradi dei servizi in tempo reale;
- azioni automatizzate con cui allocare risorse a data center e cloud per risolvere rapidamente eventuali problemi dei servizi e contribuire ad attenuare eventuali rischi in maniera proattiva;
- un'interfaccia per utenti mobili che consente a responsabili e personale operativo di gestire servizi e segnalazioni d'allarme anche in remoto;
- una gestione unificata degli eventi che aiuta le squadre operative a standardizzare e applicare le risposte ottimali alle segnalazioni d'allarme provenienti dai diversi domini tecnologici;
- un'architettura multilivello che consente alle organizzazioni di distribuire in maniera flessibile la responsabilità e l'elaborazione dei modelli e dell'analisi dei servizi di business fra le diverse aree geografiche, pur mantenendo una vista centralizzata.
Pubblicato il: 26/09/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud