Logo ImpresaCity.it

Inps, oltre due miliardi di incassi in più rispetto all'anno scorso

Nei primi sette mesi del 2011 l'Inps ha incassato oltre 73,2 miliardi di euro, il 3% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. A fare la differenza sono soprattutto le aziende.

Autore: Redazione ImpresaCity

Nei primi sette mesi dell'anno l'Inps comunica di aver incassato oltre 73,2 miliardi di euro da pagamenti ordinari di contributi: 2,1 miliardi (+3%) in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando le riscossioni hanno raggiunto i 71,1 miliardi, e con un incremento di circa 750 milioni sul preventivo 2011.
Se si considerano anche gli importi derivanti dall'attività di recupero crediti, il totale delle riscossioni sale a 76,2 miliardi di euro, con un incremento del 2,8%, vale a dire oltre due miliardi in più rispetto ai 74,1 del 2010. Anche in questo caso si segnala un aumento sul preventivo 2011 di circa mezzo miliardo di euro.  
"Sono le aziende a fare la differenza" – commenta il presidente dell'Inps, Antonio Mastrapasqua – "con il loro 4,6% in più rispetto al periodo gennaio-luglio 2010, evidenziano un costante incremento della contribuzione da lavoro dipendente, dovuto soprattutto all'azione di contrasto all'evasione contributiva perseguita dall'Istituto. Le aziende stanno rispondendo in modo positivo a questo impegno per la legalità profuso dall'Inps. Per facilitare il loro compito, l'Istituto offre al mondo produttivo la sua partnership e la massima collaborazione".
Il totale delle contribuzioni ordinarie 2011 a carico delle aziende si è infatti attestato - nello scorso mese di luglio – a quasi 61 miliardi di euro, contro i 58,2 dei primi sette mesi del 2010: 2,7 miliardi in più, con uno scostamento di oltre mezzo miliardo in più sul preventivo.
Pubblicato il: 18/08/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud