Logo ImpresaCity.it

Viaggi di lavoro o videoconferenze? Risponde una ricerca Polycom

Un sondaggio commissionato da Polycom su un campione di 400 dirigenti in Europa ha mostrato l'esigenza di adottare sistemi di collaborazione video per riunioni dal vivo per migliorare la produttività, ridurre i costi di viaggio e raggiungere un equilibrio migliore tra lavoro e vita privata.

Autore: Redazione ImpresaCity

Un nuovo studio condotto da Polycom ha rivelato un divario tra il valore di business dei viaggi aziendali, che registra una diminuzione costante, e il loro parallelo aumento in Europa.
Da un lato, circa un quarto dei dirigenti intervistati prevede di aumentare il volume dei viaggi aziendali nel 2011, mentre, dall'altro lato, un terzo si chiede se la propria attività ottenga vantaggi reali da questi spostamenti e se molte delle riunioni che costringono gli intervistati a trascorrere tanto tempo lontano dal proprio ufficio non potrebbero invece essere svolte mediante videoconferenza. Molti lamentano anche una sensazione di stress e ammettono di aver perso occasioni per stare con la famiglia, come compleanni e anniversari.  
Condotto da Coleman Parkes Research per conto di Polycom, lo studio fornisce una spiegazione su questo divario: circa la metà di tutti i voli nazionali a breve percorrenza sono frequentati da dirigenti che partecipano a riunioni di routine, a cui potrebbero prender parte anche tramite videoconferenza con costi, tempi e interruzioni delle attività aziendali di minore entità nonché con meno stress per la famiglia.
Lo studio ha inoltre rilevato che un sorprendente numero di aziende, quattro su 10, non ha tuttora implementato la videoconferenza, una pratica che molte aziende hanno riscontrato come efficiente in termini di tempi e di costi.  
Tra gennaio e febbraio 2011, Coleman Parkes ha intervistato 400 dirigenti aziendali senior in Europa che lavorano in settori diversi, presso aziende con più di 1.000 dipendenti. L'attenzione è stata focalizzata sui dirigenti che viaggiano più spesso per lavoro.
Tra le figure coinvolte nel sondaggio sono stati inclusi direttori marketing, CMO, COO, direttori delle operazioni, consulenti senior, direttori delle vendite e CIO.   
Di seguito un elenco dettagliato dei risultati principali in quanto a produttività aziendale:  
- La metà (51%) di tutti i voli aziendali a breve percorrenza dei dirigenti servono per partecipare a riunioni ordinarie.
- Un terzo (33%) dei dirigenti si è chiesto se l'azienda trae vantaggi concreti da questi viaggi.  
- Un terzo (33%) dichiara che molte riunioni a cui partecipa potrebbero essere condotte mediante videoconferenza.
- Quasi la metà (45%) ritiene che l'azienda possa risparmiare molti soldi utilizzando soluzioni di videoconferenza.
- Quattro persone su 10 (40%) hanno segnalato ritardi per una media di 2,5 riunioni all'anno a causa di problemi legati agli aerei.  
Ed ecco i risultati relativi all'impatto sulla qualità della vita:
- Nel 2010, in media, un direttore senior di una qualsiasi delle aziende prese in considerazione ha preso un numero di voli nazionali e internazionali compreso rispettivamente tra sette e otto e sei e sette.
- Nel 2010 i dirigenti, a causa dei voli nazionali a breve percorrenza, hanno trascorso una media di 13 giorni lontano dall'ufficio.
- Quasi un terzo (30%) dei dirigenti ha trascorso tre settimane fuori dall'ufficio nel 2010 per i viaggi aziendali.
- Un quarto dei dirigenti intervistati ha dichiarato di sentirsi stressato dai viaggi in aereo.
- Uno su 10 ha riportato di aver perso un anniversario di matrimonio e, nella stessa misura, il compleanno dei propri figli.  
Mettendo in evidenza il contrasto tra i vantaggi sempre più esigui e l'uso crescente dei viaggi di lavoro, nonché l'insoddisfazione dei dirigenti nei confronti dell'attuale modello organizzativo delle riunioni aziendali basato sui viaggi, lo studio rivela l'esigenza di adottare un approccio migliore. Lo studio suggerisce che le aziende possono raggiungere vantaggi significativi innalzando la videoconferenza nel loro elenco di priorità IT.
Pubblicato il: 18/07/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza