Logo ImpresaCity.it

Microsoft si schiera in difesa della proprietà intellettuale

In vista della Giornata Mondiale per la Difesa della Proprietà Intellettuale, Microsoft ha dato vita ad una serie di iniziative per ribadire l'importanza del software genuino.

Redazione ImpresaCity

La difesa della Proprietà Intellettuale è fondamentale nella costituzione di una cultura volta all'innovazione, che può contare su una crescita economica, creare posti di lavoro e aumentare le entrate sia del settore pubblico sia di quello privato.
Ne sono convinti i vertici di Microsoft, che in un comunicato rilasciato in occasione della Giornata Mondiale per la Difesa della Proprietà Intellettuale, celebratasi come ogni anno il 26 aprile, hanno voluto ribadire l'importanza di questi concetti.
"È importante – si legge - che in una giornata come questa gli utenti e le aziende siano sensibilizzati all'uso di software originali, utili per la difesa e il continuo aggiornamento dei propri personal computer, ma anche per garantire una crescita virtuosa dell'economia".
Si stima infatti, secondo una ricerca commissionata nel 2011 da International Chamber of Commerce, che l'impatto globale della pirateria e contraffazione raggiungerà i 1,7 trilioni di dollari entro il 2015, mettendo a rischio ogni anno 2,5 milioni di lavori regolari.
In particolare, Microsoft è convinta che l'arena globale necessiti di mettere in campo protezioni IP più forti, per salvaguardare la possibilità di innovazione, per dare maggiori possibilità di crescita alle Pmi, e per aiutare i governi locali a generare entrate fiscali derivanti dalla legittima compravendita di software genuino.
In questo contesto, proprio per aiutare consumatori e aziende nel mondo a comprendere meglio l'importanza della Proprietà Intellettuale, Microsoft ha pubblicato una serie di informazioni su leggi e normative del settore tecnologico a questo link.
Pubblicato il: 30/04/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud