Logo ImpresaCity.it

Internet, in Italia vale il 2% del Pil

Lo afferma il rapporto "Fattore Internet" di Google e Boston Consulting Group. Il dato è destinato a salire al 4,4% entro il 2015. Le Pmi attive sul web crescono ed esportano di più.

Autore: Redazione ImpresaCity

Nel corso del 2010, il giro d'affari legato ad internet ha generato in Italia 31,6 miliardi di euro, pari al 2% del Pil, registrando un aumento del 10% rispetto ai 28,8 miliardi dell'anno precedente.
Il dato emerge dal rapporto "Fattore Internet" pubblicato da Google in collaborazione con il Boston Consulting Group.
Secondo lo studio, il giro d'affari dell'internet economy è destinato a vedere un incremento più che doppio entro il 2015. In uno scenario conservativo l'Internet economy rappresenterà tra quattro anni 59 miliardi di euro, pari al 4,4% del Pil italiano, con un tasso di crescita annuo del 18%.
Significativo in particolare il focus sulle piccole e medie imprese attive su internet: le Pmi italiane attive nel marketing o nella vendita in rete hanno registrato negli ultimi tre anni una crescita media dei ricavi dell'1,2% (vale a dire che sono riuscite a crescere nonostante la crisi economica).
Per di più, se si considerano i dati relativi all'export, si scopre che il gruppo di Pmi italiane più attive in Internet ha aumentato le vendite all'estero del 15%, le mediamente attive dell'8% e le estranee al web solo del 4%.
Pubblicato il: 13/04/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza