Logo ImpresaCity.it

Sciopero Cgil, Bonanni attacca la Camusso

Il leader della Cisl risponde a Susanna Camusso, che aveva accusato le altre sigle sindacali di una "resa senza condizioni" nei confronti delle politiche del governo: "Le vera resa è la sua, che ha ceduto alle realtà estremistiche presenti nella sua organizzazione".

Autore: Redazione ImpresaCity

"La vera resa senza condizioni è quella del segretario della Cgil di fronte alle realtà estremistiche presenti nella sua organizzazione che la obbligano a scioperare ed andare in piazza con i partiti in piena campagna elettorale per le amministrative".
Così replica ai microfoni del Gr1-Rai il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, alle dichiarazioni del segretario della Cgil Susanna Camusso, che ha accusato Cisl e Uil di "resa senza condizioni" nei confronti delle politiche del governo.
La Camusso ha appena annunciato uno sciopero generale per il prossimo 6 maggio.
"Noi non intendiamo mischiarci nè con le vicende politiche nè con alcun partito – ha affermato Bonanni, risentito - nelle prossime settimane faremo le nostre proposte e le nostre proteste forti sui temi del fisco, dei salari,delle pensioni e della crescita. Ma ci mobiliteremo di sabato, senza far perdere un euro ai lavoratori e senza penalizzare le loro imprese in un momento così difficile".
Pubblicato il: 04/03/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza