Logo ImpresaCity.it

Ricerca & Sviluppo, Lombardia prima in Italia, spende 4 mld all'anno

45mila addetti e più di 30 mila imprese nei settori d'avanguardia. Nel confronto europeo la Lombardia è vicina a Rhône-Alpes e Berlino.

Redazione ImpresaCity

Con una spesa di oltre 4 miliardi di euro (20,9% nazionale) la Lombardia si piazza al primo posto davanti a Lazio e Piemonte per gli investimenti interni destinati all'area R&S.
Nel 2008 erano impiegati in questo settore oltre 44.600 addetti, il 18,7% nazionale, per il 60,6% arruolati dalle imprese private, quindi da università (26,6%) ed enti no-profit (7,9%). La quota degli addetti all'innovazione nell'ambito della pubblica amministrazione, invece, si fermava a poco più di 2.000 unità, pari al 5% del totale.
Emerge da un'elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Istat e del registro imprese relativi agli anni 2008, 2009 e 2010.
Con oltre 30 mila imprese, è la Lombardia la regione italiana più innovativa: il tessuto produttivo lombardo assorbe infatti circa un quinto (21,9%) delle attività nazionali legate alle nuove tecnologie e alla ricerca sperimentale, con una leadership più spiccata negli ambiti dell'industria farmaceutica (44,2%) e chimica (32,8%).
In un anno, l'intero settore è cresciuto in Lombardia dell'1,2%, con punte nelle province di Monza e Brianza (+4,3%), Cremona (+3,8%) e Mantova (+3,4%).
Nell'insieme, però, è Milano a ricoprire il ruolo del leone, in forza di quasi 15 mila imprese concentrate nel suo territorio provinciale, pari al 48,5% del totale. Seguono le province di Brescia e Bergamo, le cui attività occupano una fetta corrispondente all'11,2% e al 9% rispettivamente. Ma Milano, con il 10,6% del totale nazionale, è anche capofila dell'imprenditoria innovativa italiana, davanti a Roma (9,1%) e Torino (5,7%).
Bene anche il dato europeo. Per quanto riguarda l'occupazione nel settore hi-tech, la Lombardia si colloca al 47° posto su 244 nella classifica delle regioni europee per maggior numero di addetti nel settore innovazione sul totale degli occupati e si posiziona subito dopo Rhône-Alpes e Berlino e prima di Amburgo. Al 33° posto Outer London e al 9° posto Île de France.
In Italia primo il Lazio, al 15° posto anche per la presenza del comparto pubblico nel settore.
Pubblicato il: 04/03/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud