Logo ImpresaCity.it

RSA crea la Trusted Cloud Authority

L'obiettivo di RSA Trusted Cloud Authority è accelerare l'adozione del cloud realizzando un ecosistema di fiducia tra aziende e service provider.

Redazione ImpresaCity

RSA, la Security Division di EMC, ha presentato l'RSA Cloud Trust Authority, una serie di servizi nel cloud pensati per facilitare la creazione di relazioni sicure e compliant con le policy tra aziende e service provider.
L'ostacolo principale all'adozione del cloud computing, ritiene RSA, è la mancanza di fiducia.
Abilitando la visibilità e il controllo su identità, informazioni e infrastrutture, l'RSA Cloud Trust Authority mira a creare la fiducia necessaria affinché le organizzazioni adottino il cloud computing per applicazioni mission-critical e informazioni sensibili.
Per supportare e rafforzare ulteriormente questo requisito, EMC ha annunciato inoltre il nuovo Cloud Advisory Service with Cloud Optimizer di EMC Consulting che supporta i clienti nella creazione di  una strategia cloud  che si estende dalle architetture legacy fino ai cloud service provider al minor costo possibile, pur rispettando gli obiettivi di fiducia.
RSA Cloud Trust Authority è stato progettato per semplificare la gestione di relazioni di fiducia, eliminando la necessità di integrazioni punto-punto che richiedono codice personalizzato sia per le aziende sia per i service provider.
Lo strumento favorirà l'adozione del cloud computing da parte delle imprese e offrirà ai cloud service provider la possibilità di fornire di applicazioni in precedenza off-limits per via di problemi legati a sicurezza e conformità.
Ecco le offerte iniziali della Cloud Trust Authority:
Identity Service – Questo servizio si basa sul Project Horizon di VMware, un servizio di gestione cloud-based con la missione di offrire agli utenti finali accesso e provisioning semplice e sicuro di applicazioni e dati sul maggior numero possibile di dispositivi. L'Identity Service sarà pensato per permettere al cliente di gestire accesso e provisioning sicuro agli utenti su numerosi cloud provider attraverso un single sign-on federato e la sincronizzazione della directory. Sarà progettato per abilitare la gestione federata delle identità tra un'azienda e i suoi cloud service provider, o tra diversi cloud service provider con l'opzione dell'autenticazione forte utilizzando la tecnologia RSA SecurID.
Compliance Profiling Service – Sfruttando la piattaforma RSA Archer GRC, questo servizio permetterà ai clienti di visualizzare il profilo di fiducia di svariati cloud provider rispetto a un set di benchmark  sviluppato dalla Cloud Security Alliance. Offrendo un accesso centralizzato ai profili di sicurezza di numerosi fornitori cloud rispetto a un benchmark definito, RSA faciliterà alle imprese la possibilità di aggiungere rapidamente funzionalità e acquisire nuovi cloud service provider, riducendo in modo significativo le barriere al "trusted cloud computing".
Una versione beta dell'RSA Cloud Trust Authority, contenente le offerte Identity e Compliance, sarà disponibile nella seconda metà del 2011.
Pubblicato il: 25/02/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud