Logo ImpresaCity.it

Istat, a dicembre cala il disavanzo commerciale dell'Italia

A dicembre 2010 il disavanzo commerciale cala a 2,7 miliardi di euro dai 138 milioni del dicembre 2009.

Redazione ImpresaCity

Cala il disavanzo commerciale dell'Italia. A dicembre 2010 il dato è risultato pari a 2,7 miliardi di euro, mentre era stato di 138 milioni a dicembre 2009. lo si apprende da un rapporto Istat
Nel mese di dicembre 2010 le esportazioni totali sono aumentate del 21,2% in relazione allo stesso mese dell'anno precedente, con un andamento più vivace sui mercati Ue (+23%).
Le importazioni registrano un incremento superiore, pari al 31,5%, derivante soprattutto da una crescita del 48,4% dei flussi dai paesi extra Ue.
Le dinamiche congiunturali dei flussi, misurate dai dati destagionalizzati, evidenziano a dicembre 2010, rispetto al mese precedente, un incremento dell'1,1% per le esportazioni, con intensità diverse per le due aree di sbocco (+1,3% per i paesi Ue e +0,8% per i paesi extra Ue) e un aumento leggermente più sostenuto per le importazioni (+1,5%), dove si segnala il maggiore incremento dai mercati extra Ue (+3%).
Negli ultimi tre mesi, rispetto al trimestre precedente, le esportazioni crescono del 3,7%, con una crescita più sostenuta verso i paesi Ue (+5%), mentre le importazioni aumentano del 5,3%, con un aumento più accentuato per i paesi extra Ue (+7%).
A dicembre 2010 le esportazioni mostrano andamenti tendenziali positivi per tutti i raggruppamenti principali di industria, con forti aumenti per energia (+103,3 per cento) e prodotti intermedi (+22,9%).
Dal lato delle importazioni le variazioni tendenziali si confermano tutte positive, con andamenti superiori alla media per i prodotti intermedi (+57,6%) e l'energia (+45,8%).
Pubblicato il: 15/02/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud