Logo ImpresaCity.it

Indagine CommVault, gestione crescita dei dati priorità nei budget IT

Presentati i risultati dell'IT Storage Spending Survey: la gestione della crescita dei dati, backup e ripristino, disaster recovery, backup di ambienti virtuali e archiviazione email/file sono le principali preoccupazioni per il 2011.

Redazione ImpresaCity

La gestione della crescita dei dati (e la loro conseguente riduzione) rappresenta la principale priorità per le imprese nel 2011: a questo livello sarà dedicata una consistente parte del budget IT aziendale.
Questa l'osservazione principale che emerge da sondaggio IT Storage Spending condotto da CommVault su oltre 350 dei suoi clienti Simpana, tra cui i responsabili per l'allocazione di budget IT relativi a storage e data management quali CIO, vice president e IT director, così come manager e amministratori di backup, server e storage.
La crescita dei dati è seguita nell'attenzione delle aziende da rete e apparecchiature, disaster recovery, applicazioni/software e backup e ripristino dei dati.
Quasi il 30% dei partecipanti ha confermato un aumento dei budget IT per il 2011, mentre quasi il 50% ha rivelato che rimarranno invariati. Di tale budget, il 43% dichiara che ne verrà allocato fino a un 10% per la protezione dei dati, mentre un 36% pensa di spenderne tra l'11 e il 20% in hardware, software, servizi/supporto e media per la protezione dei dati.
Degli intervistati, il 54% non prevede aumenti nel numero di persone dedicate all'IT nel 2011, il 20% ha programmato assunzioni e un 26% si è dichiarato indeciso.
Oltre il 60% dei partecipanti al sondaggio opera presso organizzazioni che vantano dai 500 ai 10.000 dipendenti in una vasta gamma di settori industriali tra cui pubblica amministrazione, education, manifatturiero, sanità, servizi finanziari, ingegneria e retail.
Quasi il 50% degli intervistati è stato responsabile della gestione di 6-25 TB di dati primari lo scorso anno, il 22% gestiva  meno di 25 server fisici e il 24% meno di 25 server virtuali. Oltre il 40% degli intervistati ha speso di più in backup e ripristino, riduzione dei dati e backup di ambienti virtuali rispetto a quanto inizialmente previsto.
Nel classificare le priorità per il 2011 tuttavia, meno del 10% ha citato backup e recovery, evidenziando la continua esigenza di allocare fondi su diverse aree tra cui rete e apparecchiature, disaster recovery, così come applicazioni e software. Al contrario, la gestione della crescita dei dati è stata segnalata come priorità dal 16% dei manager.
Dall'indagine emerge anche che i clienti CommVault adottano sempre più il software Simpana 9 per soddisfare le principali esigenze IT ottimizzando al tempo stesso i loro budget. In particolare, le imprese stanno traendo vantaggio dalla deduplicazione di terza generazione di CommVault che comprende deduplica lato target e sorgente integrata per ridurre fino al 90% la quantità di dati di backup e archivio salvati su disco, nastro e cloud.
Pubblicato il: 28/01/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud