Logo ImpresaCity.it

Chi al posto di Steve Jobs? Tim Cook, Scott Forstall o forse Eric Schmidt?

Si moltiplicano le supposizioni su chi sarà CEO "ad interim" di Apple. Potrebbe essere designato nuovamente Tim Cook, che ha già ricoperto tale ruolo, oppure Scott Forstall, al momento possibilità più accreditata. Nel frattempo prende piede anche un'ipotesi clamorosa: Eric Schmidt, ex CEO di Google.

Redazione Technology

Dopo l'annuncio della malattia che terrà lontano Steve Jobs dal timone di Apple per circa un anno, si moltiplicano le supposizioni su chi guiderà l'azienda di Cupertino fino al rientro dell'attuale CEO.
La possibilità più accreditata è che sia Scott Forstall a ricoprire tale ruolo, ma si fa largo anche una ipotesi che potrebbe avere dei risvolti sconvolgenti. Secondo Peter Misek, analista della banca d'investimento Jefferies, potrebbe essere Eric Schmidt, ex CEO di Google, a ricoprire tale ruolo.
Effettivamente la conseguenza degli avvenimenti degli ultimi giorni, l'annuncio della malattia di Steve Jobs seguito dall'abbandono di Schmidt da Google, potrebbe far pensare a questa ipotesi.
Nella sua permanenza in Google, Schmidt ha conseguito risultati più che positivi, portando il fatturato della società dagli 86.43 milioni di dollari del 2001 ai 29.32 miliardi di dollari del 2010. Gli osservatori non mancano però di ritenere che Schmidt abbia fatto sì una gestione completamente positiva, ma che la posizione di dominio quasi assoluta di Google abbia contribuito molto nel conseguire tali risultati. Apple, al contrario, non gode della posizione di dominio quasi assoluto nel suo settore e ha una moltitudine di competitor su molti fronti.
Chiaramente queste sono solo supposizioni. Infatti al momento non è stato ancora designato il "sostituto" di Jobs, ma sembra avere molte più chance, rispetto a Schmidt, Tim Cook, se non altro perché in precedenza ha già ricoperto tale ruolo in Apple, quando sostituì Jobs nel precedente congedo per malattia.
Nelle ultime ore il magazine Fast Company avanza anche un'altra ipotesi. Potrebbe essere Scott Forstall, attualmente capo del settore software di Apple, a ricoprire il posto lasciato vacante da Jobs.
Secondo quanto rivela il magazine statunitense Forstall possiede competenze di ordine tecnico-organizzative e gode di carisma, in quanto è considerato un ottimo oratore. Inoltre gode di molta stima in Apple dopo l'ottimo lavoro compiuto su iOS e su Mac OS.
Pubblicato il: 26/01/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud