Logo ImpresaCity.it

FMI, nel 2011 Pil mondiale +4,4%, Italia +1%

Il Fondo Monetario Internazionale parla di ripresa, ma permangono alcune incertezze. Il nostro paese crescerà dell'1% nel 2011. L'organismo invita ad ampliare il fondo salva stati.

Irene Canziani

Nel 2011, il prodotto interno lordo mondiale crescerà del 4,4%, quello italiano dell'1%. Ad affermarlo è il Fondo Monetario Internazionale, che ha pubblicato l'aggiornamento al Rapporto economico mondiale.
Le stime sulla crescita a livello globale sono state riviste al rialzo (il dato precedente parlava di un +4,2%), mentre per l'Italia la stima si mantiene invariata.
L'Fmi prevede poi una crescita dell'1,5% per il Pil della zona euro, del 3% per gli Stati Uniti. Tra i paesi europei, la Germania crescerà quest'anno del 2,2% continuando nella propria funzione di traino per gli altri stati membri dell'Ue, la Francia dell'1,6%, mentre la Spagna solo dello 0,6%.
L'Fmi parla di una ripresa generalizzata, sulla quale però permangono delle incertezze: in particolare nelle economie avanzate "la crescita rimane moderata, la disoccupazione è ancora alta e gli stress registrati nella periferia dell'area euro contribuiscono a mantenere alcuni rischi verso il basso".
L'organismo invita infine ad aumentare la disponibilità del fondo salva stati: "per i Paesi dove il sistema bancario rappresenta una grande fetta dell'economia, è ora più che mai essenziale assicurare l'accesso a fondi sufficienti", e per questo "la dimensione dell'European Financial Stability Facility va aumentata e il suo mandato dovrebbe essere più flessibile".
Pubblicato il: 25/01/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud