Logo ImpresaCity.it

Istat, la disoccupazione sale all'8,7%

Nel mese di ottobre il tasso di disoccupazione è salito all'8,7% dall'8,4% di settembre. Aumenta il numero di inattivi.

Redazione ImpresaCity

Nel mese di ottobre, il tasso di disoccupazione in Italia è salito all'8,7% dall'8,4% di settembre. Lo rende noto l'Istat.
In base ai dati non destagionalizzati, si registra una modesta discesa dell'occupazione femminile rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente (-0,1%, pari a -11.000 unità), mentre il calo di quella maschile si mantiene particolarmente sostenuto (-1,5%, pari a -211.000 unità).
La riduzione del numero degli occupati sintetizza un'ulteriore sostenuta flessione della componente italiana (-342.000 uomini, pari al –2,7%; –80.000 donne, pari al -1,0%) e una crescita di quella straniera (+131.000 uomini e +69.000 donne). 
A livello territoriale, alla riduzione del Nord (-0,7%, pari a -83.000 unità) e, soprattutto, del Mezzogiorno (-2,1%, pari a -135.000) si accompagna la sostanziale stabilità del Centro. Nelle regioni meridionali il calo del numero degli occupati prosegue ininterrotto da un biennio.
Nel terzo trimestre 2010 il numero di inattivi in età compresa tra i 15 e i 64 anni risulta in crescita, rispetto allo stesso periodo del 2009, nell'insieme del territorio nazionale.
Nel Nord (+2,2%, pari a 120.000 unità) l'incremento, più sostenuto rispetto al recente passato, interessa entrambe le componenti di genere, mentre nel Centro (+1,3%, pari a 35.000 unità) l'aumento si concentra nella sola componente maschile. In entrambe le ripartizioni si tratta soprattutto di giovani impegnati in un percorso di istruzione e di adulti in attesa dei risultati di passate azioni di ricerca.
Nel Mezzogiorno, il numero di inattivi, già in crescita nei precedenti trimestri del 2010, registra un'ulteriore espansione, manifestando una variazione tendenziale del 2,2%, pari a 149.000 unità in più rispetto al terzo trimestre del 2009. L'aumento è dovuto in buona parte al riproporsi di fenomeni di scoraggiamento, ovvero di rinuncia alla ricerca di un impiego.
Pubblicato il: 21/12/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud