Logo ImpresaCity.it

Il mondo dell'economia piange Tommaso Padoa-Schioppa

L'economista, ricordato come uno dei padri fondatori dell'euro, è stato stroncato da un infarto sabato sera. Il mondo politico ed economico lo ricorda con riconoscenza.

Redazione ImpresaCity

Tommaso Padoa-Schioppa è morto sabato a Roma all'età di 70 anni. L'economista è stato stroncato da un infarto improvviso durante una cena con alcuni amici.
Nato a Belluno il 23 luglio 1940, Padoa-Schioppa ha ricoperto tra le tante cariche quella di direttore generale per l'Economia e la Finanza dell'Unione Europea, Vice Direttore Generale della Banca d'Italia, presidente della Consob e ministro dell'economia nel governo Prodi del 2006.
Nel 2007 era stato nominato presidente del Comitato monetario e finanziario internazionale del Fondo Monetario Internazionale.
Solo pochi giorni fa, inoltre, egli era entrato a far parte del consiglio di amministrazione di Fiat Industrial.
Gran parte del suo operato è stato indirizzato all'Europa: Padoa-Schioppa è infatti ricordato come uno dei padri fondatori della moneta unica europea e tra i creatori della Banca Centrale Europea.
Nel 2005 era stato insignito del titolo di Cavaliere di Gran Croce Ordine al Merito della Repubblica Italiana, su iniziativa dello stesso presidente della Repubblica.
Messaggi di cordoglio per la sua scomparsa sono arrivati da tutti i principali esponenti politici del nostro paese, tra cui Romano Prodi che si è detto "sconvolto e addolorato" per la perdita di "un amico, una delle persone cui ero più legato".
Ma a ricordarlo con affetto è stato anche il direttore dell'Fmi, Dominique Strauss-Kahn: in un comunicato ufficiale, egli ha voluto rendere onore a una persona che "ha servito questo organismo e la comunità economica globale con grande autorevolezza".
La camera ardente per l'ultimo saluto è stata allestita a Roma nello "Spazio Europa" di via Quattro Novembre.
Pubblicato il: 19/12/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud