Logo ImpresaCity.it

730 e Cud in fase di lancio, sul Web le bozze dei modelli per il 2011

Nuova veste per i modelli online di 730 e cud per l'anno 2011: a darne l'annuncio l'Agenzia delle Entrate.

Redazione ImpresaCity

In rete le bozze dei nuovi modelli 730 e Cud per il 2011. La dichiarazione dei redditi si presenta ai nastri di partenza con una veste rinnovata e una particolare attenzione al linguaggio e alla semplificazione.
In attesa della riforma fiscale annunciata dal Governo, che semplificherà l'intero sistema tributario, il gruppo di lavoro istituito in seno all'Agenzia delle Entrate, dopo aver presentato l'estate scorsa i nuovi modelli di comunicazione più diffusi (si veda il comunicato stampa del 5 agosto 2010), ha lavorato per rendere più chiaro e divulgativo anche il linguaggio del 730. Ne sono un esempio le schede di sintesi che illustrano in maniera chiara e immediata chi può presentare il modello, chi è obbligato e chi, invece, è esonerato.
Da oggi entrambi i modelli, nella versione in bozza, sono disponibili sul sito Internet
dell'Agenzia
, corredati di istruzioni e con alcuni ritocchi al look, che tengono conto delle ultime novità normative.
Ritocchi anche al nuovo 730 – Oltre al linguaggio più semplice, la bozza del modello per i redditi del 2010 esordisce con altre novità. In particolare, il quadro B trova la cedolare secca (imposta sostitutiva del 20%) sulle locazioni degli immobili ad uso abitativo situati nella provincia de L'Aquila. Tornano a occupare il loro spazio nella nuova bozza della dichiarazione dedicata a lavoratori dipendenti e pensionati i principali sconti del Fisco, come ad esempio le ristrutturazioni edilizie agevolate e il bonus risparmio energetico, entrambe presenti nel quadro E, ma anche l'agevolazione sulle
somme percepite per incremento della produttività o il bonus dedicato al personale del
comparto sicurezza, inseriti all'interno del quadro C.
Un quid in più nel nuovo Cud - La versione non definitiva della certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente e assimilati corrisposti nel 2010 contiene delle new entries all'interno della parte dedicata ai dati fiscali. In particolare, trova spazio la misura contenuta nell'ultima manovra correttiva (Dl 78/2010), che prevede l'applicazione dell'aliquota addizionale del 10 per cento sui compensi erogati in forma di stock option che superano il triplo della parte fissa delle retribuzioni. Non solo. Spuntano nuovi campi dedicati alla tassazione del lavoro notturno e torna anche in
questo nuovo modello l'agevolazione fiscale dedicata al personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico.
Le bozze dei modelli sono disponibili sul sito Internet dell'Agenzia delle Entrate.
Pubblicato il: 20/12/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud