Logo ImpresaCity.it

Istat, il fatturato industriale cresce dell'1%, fermi gli ordinativi

Nel mese di ottobre il fatturato delle industrie italiane cresce dell'1% rispetto a settembre, soprattutto grazie al commercio con l'estero. Al palo, invece, gli ordinativi.

Redazione ImpresaCity

Nel mese di ottobre, il fatturato dell'industria italiana ha registrato un aumento dell'1% rispetto a settembre e del 13,3% rispetto allo stesso mese del 2009 (+9,8% dato grezzo). Lo ha comunicato l'Istat.
Gli ordinativi industriali rimangono invece al palo, registrando una variazione nulla.
Nel dettaglio, fatturato è aumentato dello 0,4% sul mercato interno e del 2,4% su quello estero; gli ordinativi nazionali hanno registrato una diminuzione dell'1,2% e quelli esteri una crescita del 2,3%.
Nel confronto degli ultimi tre mesi (agosto-ottobre) con i tre mesi immediatamente precedenti (maggio-luglio) le variazioni congiunturali sono state pari a + 2,6% per il fatturato e a + 4,1% per gli ordinativi.
Gli indici destagionalizzati del fatturato per raggruppamenti principali di industrie hanno segnato variazioni congiunturali positive per i  beni strumentali (+ 5,5%) e per i beni intermedi (+ 1,5%), variazione negative per l'energia (- 5,9%) e per i beni di consumo (- 1,0%, con - 1,5% per quelli durevoli e - 0,9% per quelli non durevoli).
L'indice del fatturato corretto per gli effetti di calendario in ottobre è aumentato in termini tendenziali del 17,9% per i beni intermedi, del 17,6% per l'energia, del 16,1% per i beni strumentali e del 4,9% per i beni di consumo (+ 3,4% per quelli  durevoli e + 5,3% per quelli non durevoli).
Gli incrementi più marcati dell'indice grezzo degli ordinativi hanno riguardato la metallurgia e fabbricazione di prodotti in metallo (+ 27,7%), la fabbricazione di macchinari e attrezzature n.c.a. (+ 24,5%) e le fabbricazioni di prodotti chimici (+ 17,3%); diminuzioni sono state registrate nella fabbricazione di computer, prodotti di elettronica e ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi (- 12,9 per cento), nella  produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (- 5,3%) e nella fabbricazione di mezzi di trasporto (- 3,7%).
Pubblicato il: 17/12/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud