Logo ImpresaCity.it

Imprese, nasce alleanza tra Regioni e Camere di Commercio

Conferenza delle Regioni e Unioncamere si alleano per promuovere proposte che consentano un più efficace rapporto tra le imprese e la pubblica amministrazione, al fine di garantire la crescita e lo sviluppo del tessuto imprenditoriale.

Autore: Redazione ImpresaCity

Semplificazione degli adempimenti e delle procedure amministrative per l'avvio dell'attività di impresa ed attuazione della riforma dello sportello unico per le attività produttive; collaborazione per lo sviluppo del settore distributivo -commerciale e dei servizi; individuazione e incentivazione dello sviluppo locale, in particolare con interventi volti a facilitare l'accesso al credito e la promozione dell'internazionalizzazione delle imprese.
Sono questi i contenuti principali del protocollo d'intesa tra Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e Unioncamere, siglato sabato dai presidenti Vasco Errani e Ferruccio Dardanello.
In base al protocollo, la Conferenza delle Regioni e l'Unioncamere si impegnano ad individuare congiuntamente proposte che consentano un più efficace rapporto tra le imprese e la pubblica amministrazione, al fine di garantire la crescita e lo sviluppo del tessuto imprenditoriale.
Allo scopo di definire congiuntamente le azioni da porre in essere e di verificare lo stato di attuazione delle finalità predette, il protocollo prevede l'istituzione di un tavolo tecnico di coordinamento, composto da tre membri indicati da Unioncamere e tre membri individuati dalla Commissione Attività produttive della Conferenza.
"La firma odierna – ha dichiarato Vasco Errani - rappresenta una spinta ulteriore ad un processo di collaborazione che Regioni e Camere di Commercio hanno da tempo avviato nei territori. Il protocollo – nato da una iniziativa della Commissione attività produttive della Conferenza delle Regioni, coordinata dalla regione Marche - è uno strumento in più per rilanciare lo sviluppo, soprattutto in questa fase difficile per gli effetti della perdurante crisi economica che colpisce le nostre imprese. La sinergia che si realizza con questo protocollo – ha concluso Errani - va quindi nella direzione di un effettivo sostegno alle imprese, evitando le sovrapposizioni, percorrendo fino in fondo la strada della semplificazione, eliminando i vincoli che rischiano di essere un ulteriore ostacolo per lo sviluppo imprenditoriale italiano".
"Con il protocollo – ha affermato Ferruccio Dardanello - diamo avvio ad un percorso di collaborazione e confronto permanente tra il sistema camerale e le regioni su temi cruciali per la ripresa dell'economia e dei territori. In particolare, il protocollo è importante perché lavora su due leve fondamentali dello sviluppo locale: da un lato la semplificazione del contesto normativo per l'attività di impresa, da cui dipende fortemente la competitività del nostro sistema produttivo; dall'altro, punta a una maggiore integrazione degli interventi a sostegno delle imprese e delle economie locali, valorizzando le esperienze positive finora maturate tra sistemi camerali locali e programmazione regionale".
Pubblicato il: 13/12/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud