Logo ImpresaCity.it

Wikileaks, le prime indiscrezioni

Per il colonnello Gheddafi infermiere bionde e generose mentre Sarkozy viene definito un imperatore nudo e Ahmadinejad (Iran) "il nuovo Hltler". Non mancano nemmeno le stoccate contro la presidentessa tedesca Merkel, così come i poco lusinghieri giudizi per Berlusconi, si parla di party selvaggi, o sulle paranoie del del presidente afghano Karzai.

Autore: Redazione ImpresaCity

Ecco le prime indscrezioni dal sito Wikileaks . Dopo che i responsabili di Wikileaks hanno annunciato che i giornali "El Pais, Le Monde, Der Spiegel, Guardian e New York Times", pubblicheranno comunque i documenti in proprio possesso.
Nel frattempo emergono le prime indiscrezioni dal settimanale Der Spiwikileaks-le-prime-indiscrezioni-1.jpgegel, in edicola da domani ma già in distribuzione in Svizzera. Gli scottanti documenti riservati in possesso di Wikileaks e di prossima pubblicazione, riguardano parecchi illustri personaggi politici.
Per esempio per il colonnello Gheddafi si parla di infermiere bionde e generose mentre Sarkozy viene definito un imperatore nudo e Ahmadinejad (Iran) "il nuovo Hltler". Non mancano nemmeno le stoccate contro la presidentessa tedesca Merkel, così come i poco lusinghieri giudizi per Berlusconi, si parla di party selvaggi, o sulle paranoie del del presidente afghano Karzai.
Questa sera lo Det Spiegel, il New York Times, Guardian, El Pais e Le Monde dovrebbero pubblicare a partire dalle 22.30 ora italiana parte dei 250mila documenti.
"Il materiale che stiamo per pubblicare copre essenzialmente tutte le maggiori questioni mondiali". Lo ha detto il creatore di Wikileaks, Julian Assange parlando in una videoconferenza stampa in Giordania ai giornalisti. Assange ha anche spiegato che ha parlata dalla Giordania in videoconferenza perchè "non è certo il paese più sicuro quando si ha la Cia alle calcagna". "Nell'ultimo mese - ha aggiunto Assange - ho speso tutte le mie energie per preparare la pubblicazione della storia diplomatica degli usa".
Il fondatore di Wikileaks ha citato circa 250mila cable classificati provenienti da tutte le ambasciate usa nel mondo "e abbiamo visto come gli Usa hanno cercato di disarmare i possibili effetti che questi file avranno".


Pubblicato il: 28/11/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud