Logo ImpresaCity.it

Amazon.it è online ma manca Kindle

Ha aperto i battenti questa notte la versione italiana di Amazon, il famoso portale statunitense di e-commerce presente nel web dal 1995. Ad una prima vista i prezzi sembrano vantaggiosi e per ordini sopra i 19 Euro la spedizione è gratuita. Nessuna traccia di kindle purtroppo.

Redazione ImpresaCity

Dall'una di questa notte è finalmente disponibile nel nostro paese Amazon.it, la "succursale" italiana del colosso dell'e-commerce mondiale. L'apertura del portale era stata anticipata nei giorni scorsi da una campagna pubblicitaria portata avanti nelle maggiori città italiane, con il simpatico slogan "non è il solito pacco".
Navigando nel portale si scopre così che il sito non è ancora completo di tutte le sue funzionalità, questione di tempo si presume, ma che tutti i prodotti in vendita sono già stati suddivisi in tutte le maggiori categorie: libri, musica/film, elettronica, informatica, videogiochi, giocattoli, elettrodomestici ed orologi.
Nella homepage del portale, accanto alla colonna con i CD best seller del momento, campeggia il messaggio di benvenuto firmato da Jeff Bezos, fondatore e CEO di Amazon.                  

amazon-1.jpgAll'interno del messaggio di benvenuto si dà ampio risalto alla promozione Amazon Prime, che permette di beneficiare per un mese della spedizione gratuita degli oggetti acquistati. Amazon.it comunque offre spedizioni gratuite verso il territorio nazionale, S.Marino, Città del Vaticano e Svizzera al momento di evasioni di ordini al di sopra dei 19 Euro.
Unica nota negativa del portale è la totale assenza di riferimenti a Kindle, l'e-book reader di Amazon. Con il dispositivo manca inoltre il Kindle Store, contenuti digitali e MP3 compresi. Al momento è ancora oscura la motivazione di questa strategia. In compenso però tutto il catalogo dei libri è scontato del 30%.
Pubblicato il: 25/11/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud