Logo ImpresaCity.it

HANDImatica 2010, l'innovazione al servizio dei disabili

L'edizione 2010 di HANDImatica è dedicata a "Responsabilità e autonomia": un insieme di convegni, esposizioni e laboratori in cui sarà possibile sperimentare le tecnologie in grado di migliorare la qualità della vita a disabili e anziani.

Autore: Redazione ImpresaCity

HANDImatica, giunta alla sua ottava edizione, quest'anno sarà dedicata a convegni, esposizioni e laboratori in cui sarà possibile sperimentare le nuove tecnologie in grado di migliorare la qualità della vita a disabili e anziani.
La mostra-convegno 2010, dedicata a "Responsabilità e autonomia", è organizzata dalla Fondazione Asphi, sotto l'Alto patronato del Presidente della Repubblica.
La manifestazione si terrà dal 25 al 27 novembre a Bologna: nuova sede, scelta per coniugare l'attenzione alla formazione con la sensibilità per le tecnologie. Handimatica 2010 si sposta infatti alla Fondazione Aldini Valeriani, in via Sario "Bassanelli", centro bolognese per lo sviluppo e la promozione dell'innovazione.
Attraverso un'ampia area espositiva, divisa in otto percorsi tematici con le soluzioni proposte da aziende, associazioni, enti no profit e istituzioni, HANDImatica creerà un ponte tra la richiesta e l'offerta di servizi tecnologici per l'autonomia e l'integrazione.
Spazio, quindi, agli strumenti per la comunicazione nell'ambito della disabilità sensoriale, alle tecnologie per la scuola, la didattica e la formazione, all'accessibilità di siti internet, testi scritti e della cultura in generale. Non mancheranno le tecnologie per la mobilità e per la partecipazione, la domotica e le soluzioni più innovative per l'adattamento degli spazi per creare un ambiente favorevole a scuola e sul lavoro, per lo sport e per il tempo libero.

handimatica-2010-l-innovazione-al-servizio-dei-dis-1.jpgMa Handimatica è, come sempre, anche luogo per apprendere e confrontare idee, proposte e soluzioni attraverso convegni, seminari e laboratori:

Giovedì 25 novembre:
- La manifestazione si apre, infatti, giovedì 25 novembre alle ore 10.00 con il convegno "Responsabilità e autonomia: la passione di chi opera, da trent'anni, per cambiare il mondo": un'occasione per ripensare un percorso in cui la crescente affermazione dei diritti delle persone disabili si è intrecciata con la rivoluzione informatica.
- La scuola italiana, a confronto con l'introduzione delle tecnologie digitali, è, invece, al centro del convegno su "Innovazione nella didattica, Lim e integrazione scolastica verso l'aula digitale inclusiva", in programma alle ore 15.00.
- Nel pomeriggio di giovedì anche il seminario "Migranti e disabili: tecnologia delle mediazioni e dei mediatori", la presentazione del progetto "Firb Ret@ccessibile" e un seminario sulla cittadinanza attiva e il superamento del "digital divide".

Venerdì 26 novembre:
- Venerdì 26 novembre, invece, si inizia alle ore 10.00 con "La tecnologia, oggi e domani, in tutti gli ambiti di vita": una panoramica sugli strumenti Ict e sul loro potenziale per l'incremento dell'autonomia delle persone disabili.
- Nel pomeriggio (ore 15.00) si parla di "International Classification of Functioning", il nuovo sistema di classificazione dell'Organizzazione mondiale della sanità che associa lo stato di salute di una persona alla sua partecipazione alla vita sociale.
- Nella stessa giornata, anche un seminario in cui il Ministero dell'Istruzione illustrerà, per la prima volta in assoluto, i progetti dell' "azione 6", overo i software gratuiti per il sostegno all'apprendimento degli alunni con disabilità.
- Nell'appuntamento su "Coop sociali: ICF e qualità dei servizi" verranno, invece, esposti i risultati di una ricerca coordinata da Asphi nelle diverse province emiliane, volta a definire un modello condiviso di qualità della presa in carico.
- Nel seminario "Ci vorrebbero i sottotitoli!" saranno, invece, presentati i risultati del progetto europeo "Net4Voice": una sperimentazione sulle tecnologie di riconoscimento vocale per la sottotitolazione in diretta del parlato in contesti formativi.

Sabato 27 novembre:
- La giornata di sabato 27 novembre parte alle ore 10.00 con un secondo seminario del Ministero dell'Istruzione sui "software inclusivi".
- Mentre alle ore 15.00 è in programma il convegno su "Politica, partecipazione e istituzioni: tutti parlano di innovazione e di tecnologia e sociale, ma quale priorità?", in cui si discuterà del ruolo della politica a fronte delle richieste di tecnologie accessibili espresse dalle persone disabili.
- Nella giornata conclusiva di HANDImatica, anche il seminario "Lost in translation", che esplorerà i sentieri della "comunicazione aumentativa e alternativa" basata su sistemi simbolici, icone, pittogrammi, illustrazioni e foto.

Denso di appuntamenti è anche il programma dei laboratori per l'aggiornamento, l'approfondimento e la sperimentazione delle nuove tecnologie.
In primo piano a Handimatica ci saranno, tra l'altro, la robotica e il digitale come chiave dell'insegnamento, l'accessibilità al sapere e i nuovi ausili per gli ipovedenti.
In un laboratorio teatrale andrà in scena la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone disabili, mentre in "Mobi4 access" gli studenti della Fondazione Aldini Valeriani saranno impegnati a costruire un "telefono cellulare del futuro" utilizzabile dai disabili.
Per maggiori informazioni, è comunque possibile visitare il sito di HANDImatica 2010.
Pubblicato il: 17/11/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza