Logo ImpresaCity.it

Brunetta, DDL anticorruzione approvato entro l'anno

In un'intervista a Sky Tg24, il ministro Brunetta ha assicurato che il disegno di legge anticorruzione sarà approvato entro l'anno. Nel suo intervento, spazio anche per la questione Alitalia e per una risposta alle critiche della Marcegaglia.

Redazione ImpresaCity

Il disegno di legge anticorruzione sarà approvato entro l'anno. Lo ha assicurato il ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione Renato Brunetta nel corso di un'intervista rilasciata a Sky Tg24.
Il ddl "verrà approvato entro l'anno, prima delle vacanze di Natale" ha affermato il ministro, che ha ricordato come il testo si trova ora all'esame del Senato, confermando che la commissione "lavorerà anche di notte" per approvarlo al più presto. Per Brunetta si tratta di "un testo buono ed estremamente complesso".
Nel suo intervento, spazio anche alla questione Alitalia: secondo Brunetta la compagnia "è un'impresa che attira redditi, posti di lavoro e turisti: tenerla italiana, pur con tutte le alleanze necessarie, è fondamentale". E la soluzione adottata dal governo nel 2009 si è rivelata efficace, dato che oggi la compagnia di bandiera italiana "perde molto meno e ha prodotto efficienza"; senza contare che "venderla ai francesi sarebbe costato di più".
Infine, Brunetta ha tenuto a rispondere alle critiche pervenute negli scorsi giorni da Emma Marcegaglia: la presidente degli industriali è "ingenerosa" quando dice che il governo è bloccato, in quanto finora l'esecutivo "ha fatto molto per le imprese e le famiglie".
"Noi abbiamo fatto la scelta di dare tutte risorse disponibili agli ammortizzatori sociali – ha spiegato il ministro - Basterebbe questo per dare una risposta seria all'amica Emma Marcegaglia. Alla fine della crisi avremmo dato 30 miliardi di Euro agli ammortizzatori sociali. Finora se ne sono spesi fra gli 8 e i 10".
Pubblicato il: 04/11/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud