Logo ImpresaCity.it

Export, +31,5% ad agosto

In agosto aumentano le esportazioni: +32,5%. Bene anche le importazioni, che fanno registrare +38,1%.

Autore: Redazione ImpresaCity

Nel mese di agosto 2010, le esportazioni sono aumentate del 31,5% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Lo rende noto l'Istat.
In particolare, si sono registrati andamenti leggermente più dinamici per il mercato non comunitario (+32,5%) rispetto a quello interno all'Unione Europea (+30,6%).
Ottimi risultati anche per le importazioni, che registrano un incremento del 38,1%, derivante da una crescita del 42,3% dei flussi dai paesi extra Ue e del 34,2% di quelli provenienti dai paesi comunitari.
Ad agosto 2010 il disavanzo commerciale risulta pari a 3,3 miliardi di Euro, in peggioramento rispetto a quello di 1,6 miliardi di Euro dello stesso mese dell'anno precedente.
Nel mese di agosto si sono registrati, per le esportazioni, andamenti tendenziali positivi per tutti i raggruppamenti principali per tipologia di beni, con aumenti superiori alla media per energia (+54%) e prodotti intermedi (+33,8%).
Guardando ai settori di attività economica, nel mese di agosto 2010 tutti i principali comparti dell'export hanno segnato andamenti tendenziali positivi, particolarmente intensi per coke e prodotti petroliferi raffinati (+48%), computer, apparecchi elettronici e ottici (+45,9%), sostanze e prodotti chimici (+43,9%), metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti (+41,8%), articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici (+37,8%) e prodotti tessili (+37,7%).
Le esportazioni sono aumentate verso tutti i maggiori partner comunitari; gli incrementi più significativi riguardano: Paesi Bassi (+46,5%), Regno Unito (36%) e Germania (+35,9%).
Tra i principali partner extra-Ue, i maggiori incrementi si sono registrati per la Cina (+60,9%), Paesi Mercosur (+45,9%), Russia (+45,2%) e Stati Uniti (+39,9%).
Pubblicato il: 18/10/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud