Logo ImpresaCity.it

Tiscali e Zte insieme per la rete a banda ultralarga in Sardegna

Tiscali e ZTE firmano un'alleanza strategica con l'obiettivo di accelerare lo sviluppo della banda ultra larga in Italia, a partire dalla creazione di una rete "Fiber to the Home" in Sardegna.

Redazione ImpresaCity

Tiscali e ZTE hanno siglato un accordo di partnership finalizzato ad accelerare la diffusione della banda ultra larga in Italia, a partire dallo sviluppo di una rete Fiber to the Home in Sardegna.
L'importante accordo è stato firmato da Renato Soru, Presidente e Amministratore Delegato di Tiscali, e da Fan Qingfeng, Executive VP e Head of Global Sales di ZTE, con procura di Shi Lirong, Presidente e Amministratore Delegato di ZTE Corporation, a Villa Madama alla presenza del Premier italiano Silvio Berlusconi e del Premier cinese Wen Jiabao, in visita alle nostre più alte cariche di Stato per discutere i principali temi alla base della intensa e ormai quarantennale relazione in essere tra Italia e Cina: economia, commercio, ambiente e tecnologia.
L'alleanza siglata tra le due società prevede la messa a punto di una collaborazione reciproca, sia da un punto di vista tecnico che commerciale e finanziario, per valutare, studiare e progettare servizi di nuova generazione che Tiscali possa erogare ai propri clienti.In una prima fase, Tiscali e ZTE lavorerebbero all'implementazione di una rete in fibra ottica in Sardegna utilizzando i costruendi condotti del gas nell'area vasta dell'hinterland di Cagliari, che comprende oltre 50 mila linee e un'elevata copertura in ULL.
Il progetto che Tiscali e ZTE stanno mettendo a punto si inserisce in un contesto di mercato molto particolare che vede i principali operatori alternativi in prima linea nel chiedere al Governo e alle Istituzioni preposte di realizzare una società per la gestione della rete in fibra ottica sostenendone lo sviluppo.
Pubblicato il: 07/10/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud