Logo ImpresaCity.it

Intel, il futuro delle (nostre) CPU si svilupperà così

Intel, in occasione dell'IDF 2010, ha annunciato le caratteristiche della nuova famiglia di processori Core di seconda generazione per notebook e PC: saranno gli ultimissimi processori Intel, con funzionalità grafiche evolute integrate. I nuovi notebook e PC saranno disponibili a partire dall'inizio del 2011.

Redazione ImpresaCity

Nel corso dell'Intel Developer Forum, Intel Corporation ha presentato diverse caratteristiche progettuali significative della nuova famiglia di processori Intel Core di seconda generazione.
Queste nuove caratteristiche apporteranno miglioramenti in termini di prestazioni dei chip e durata della batteria, oltre a includere diverse funzionalità grafiche integrate nei chip.
intel-il-futuro-delle-nostre-cpu-sara-cosi-1.jpg
I chip, nome in codice "Sandy Bridge", saranno basati sulla nuova microarchitettura Intel a 32 nanometri (un nanometro equivale a un miliardesimo di metro) utilizzando transistor con gate metallici ad alta costante k (high-k) di seconda generazione.
intel-il-futuro-delle-nostre-cpu-sara-cosi-2.jpg
"Il modo in cui utenti e aziende utilizzano i computer è in continua e rapida evoluzione, alimentando la necessità di un'esperienza ancora più potente e visivamente accattivante", ha dichiarato Dadi Perlmutter, Executive Vice President e General Manager dell'Intel Architecture Group.
"A livello di prestazioni e funzionalità, la nuova famiglia di processori Intel Core di 2a generazione rappresenta il progresso più significativo rispetto a qualsiasi generazione precedente. Oltre a offrire queste caratteristiche nei notebook basati su tecnologia Intel, intendiamo estendere queste funzionalità evolute anche alla linea di prodotti per server, data center e dispositivi embedded".
La famiglia di processori comprenderà una nuova architettura definita "ad anello" che permetterà al motore di grafica integrato nel processore di condividere risorse quali la cache, ovvero la riserva di memoria, con i core del processore per aumentare le prestazioni grafiche e di elaborazione dei dispositivi preservandone l'efficienza energetica.
intel-il-futuro-delle-nostre-cpu-sara-cosi-3.jpg
I processori Intel Core di 2a generazione includono anche una versione avanzata della tecnologia Intel Turbo Boost. Grazie a questa caratteristica, i core e le risorse grafiche del processore vengono automaticamente assegnati o riallocati per accelerare le prestazioni, personalizzando il carico di lavoro in modo da offrire agli utenti un aumento immediato delle prestazioni quando è necessario.
La disponibilità di notebook e PC basati sulla famiglia di processori Intel Core di 2a generazione è prevista per l'inizio del prossimo anno.

Nuova esperienza grafica, visibilmente intelligente
La grafica dei nuovi processori Intel offre caratteristiche di visualizzazione evolute negli ambiti in cui gli utenti utilizzano più frequentemente il computer: video HD, 3D, videogame mainstream, multitasking, social network e multimedia.
Perlmutter ha dimostrato le potenzialità della nuova componente di accelerazione hardware dedicata alla grafica, presente in questa microarchitettura, che permette agli utenti di convertire rapidamente filmati da un formato all'altro. I chip del 2011 saranno inoltre dotati della tecnologia Intel Advanced Vector Extensions (AVX), che offre prestazioni più elevate, funzionalità sofisticate e la possibilità di gestire, ridisporre e ordinare in modo più efficace i dati.

Un nuovo set di istruzioni a 256 bit accelera le applicazioni a uso intensivo di istruzioni in virgola mobile, ad esempio editing di foto e creazione di contenuti.
Intel ha inoltre presentato un server dual-processor basato sul processore Intel Xeon di nuova generazione utilizzato per l'esecuzione del software per videoconferenze Vidyo, che sfrutta i 32 thread disponibili nel sistema e trae vantaggio dal set di istruzioni AES New Instructions (AESNI).
I processori Xeon di nuova generazione per server e workstation a 2 socket, con 8 core e 16 thread per processore, entreranno in produzione nel secondo semestre del 2011.
Come esempio di un futuro prodotto basato su Nehalem che introdurrà nei data center i vantaggi della nuova architettura di processori in termini di sicurezza, affidabilità e prestazioni, Perlmutter ha effettuato la prima dimostrazione in pubblico del processore Intel di nuova generazione per server multi-processor, nome in codice "Westmere-EX".

Pubblicato il: 14/09/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud