Logo ImpresaCity.it

McAfee mette in guardia gli utenti sui contenuti digitali gratuiti

McAfee avvisa i consumatori che la ricerca di contenuti gratuiti aumenta il livello di pericolo.

Redazione Impresacity

McAfee ha annunciato oggi i risultati del proprio "Rapporto McAfee su musica e film digitali: il vero costo dell'intrattenimento gratuito", rivelando il crescente numero di minacce informatiche associate alla popolarità di musica e video online.
I ricercatori di McAfee hanno rilevato che aggiungendo la parola "free" alle ricerche aumenta il rischio di finire su un sito malevolo. Inoltre, McAfee ha evidenziato che i criminali informatici nascondono contenuti malevoli in siti legati a musica e video e anche sui siti dei fan club.
Negli ultimi anni, i consumatori guardano sempre più video o scaricano musica online e i criminali informatici hanno modificato i loro attacchi  includendo un maggior numero di siti pericolosi, pubblicità malevole e strumenti di visualizzazione video. Poiché il download di contenuti digitali è aumentato, allo stesso modo sono cresciuti i pericoli associati.
Nel report, i ricercatori hanno delineato varie minacce specifiche inclusa la minaccia di software, MP3 e video streaming gratuiti, pagine di fan pericolose e pubblicità malevole che appaiono anche su siti web rispettabili.
McAfee ha inoltre rilevato migliaia di URL malevoli ed estremamente sospetti associati ai fan club o ai commenti effettuati sui siti di social media, come YouTube, FacebookTwitter.
mcafee-mette-in-guardia-gli-utenti-sui-contenuti-d-1.jpgLa pubblicità malevola o anche "malvertising", laddove un messaggio pubblicitario viene utilizzato per distribuire malware o sfruttare il browser di un utente, è un mezzo d'infezione comune. Per esempio, McAfee ha identificato campioni di "malvertising" sul sito perezhilton.com lo scorso giugno che ha reindirizzato gli utenti su un dominio che ha distribuito software malevolo.
Ecco alcuni importanti consigli per mantenersi al sicuro:
- Evitare la ricerca di contenuti "free" ovvero gratuiti. Rivolgersi invece a siti legittimi a pagamento per scaricare musica e video;
- Evitare di cliccare su link contenuti in banner pubblicitari su siti di musica, film e download che non sono ben consolidati;
- Utilizzare un software di sicurezza completo, per proteggersi contro le minacce più recenti;
- Utilizzare il buon senso: non cliccare su link pubblicati in forum o pagine di fan;
- Utilizzare un plug-in di ricerca sicuro, che visualizza un nota per avvisare i consumatori dei siti potenzialmente pericolosi nei risultati di una ricerca;
- Rendersi conto che più un argomento, film o artista è popolare più pericolosi saranno i risultati della ricerca.
Pubblicato il: 15/09/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud