Logo ImpresaCity.it

Cloud computing più sicuro con DataCore

DataCore, presente al VMworld 2010 insieme ad alcuni partner, ha llustrato i vantaggi della propria soluzione di virtualizzazione dello storage basata su software, progettata per eliminare gli ostacoli che mettono a rischio il cloud computing.

Autore: Redazione ImpresaCity

In occasione del VMworld 2010 che si è tenuto nei giorni scorsi al Moscone Center di San Francisco, DataCore ha voluto fornire una dimostrazione di quanto la virtualizzazione dello storage basata su software sia fondamentale per il cloud computing. In questo contesto, la società ha presentato i vantaggi della propria soluzione per la virtualizzazione.
Implementando DataCore in una configurazione a elevata disponibilità (HA, High Availability) allargata, DataCore offre funzionalità di "fault tolerance", eliminando virtualmente i problemi legati allo storage che causano interruzioni della continuità operativa e che impattano negativamente sulle iniziative di virtualizzazione e consolidamento. Quello che si ottiene è una soluzione di elevata disponibilità e storage condiviso, che protegge automaticamente i dati e le macchine virtuali a partire dal momento dell'installazione semplicemente predisponendo il software per lo storage virtuale in due siti diversi.
L'importanza di una tale soluzione è testimoniata dai molti partner che hanno scelto di adottare il software di DataCore: tra questi, Helixstorm e Host.net.
Anche se fino a oggi la virtualizzazione e il consolidamento di server e desktop hanno conquistato il maggiore spazio sui giornali, ora l'attenzione si sta spostando da come virtualizzare e consolidare server e desktop a come fare per ridurre i rischi che derivano dal loro consolidamento.
Le domande chiave sono: "Come possiamo evitare che le nostre applicazioni possano soffrire a causa di eventuali disfunzioni e guasti dello storage causando seri problemi alle immagini delle macchine
virtuali e ai dati fondamentali che fanno funzionare l'azienda?" e "Quanto sono valide le nostre soluzioni di elevata disponibilità, disaster recovery e storage condiviso?".
DataCore risponde a queste domande con un software che virtualizza i dischi presenti nei diversi pool di periferiche di storage consentendo agli utenti di configurare, condividere, riconfigurare, migrare, replicare, espandere o aggiornare il sistema senza che queste operazioni causino rallentamenti o periodi di fermo macchina.
In poche parole, DataCore:
- è complementare allo storage esistente e lo rende più affidabile;
- lavora sfruttando tutte le periferiche di storage, anche se fra loro non compatibili;
- elimina i malfunzionamenti, i colli di bottiglia e gli ostacoli all'investimento legati allo storage che possono mettere a repentaglio i progetti di virtualizzazione e di cloud computing.

Pubblicato il: 06/09/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza