Logo ImpresaCity.it

Sacconi: meno Stato, più società

In un'intervista al Corriere della Sera, il ministro Maurizio Sacconi auspica che i rapporti di lavoro siano sempre più condizionati dalla relazione diretta tra azienda e lavoratori piuttosto che dall'intervento statale. Un esempio eclatante del cambiamento già in atto è la vicenda di Pomigliano d'Arco.

Redazione ImpresaCity

"Meno Stato, più società". Questo lo slogan sostenuto da Maurizio Sacconi, ministro del lavoro e delle politiche sociali, in un'intervista al Corriere della Sera.
''Con la crisi mondiale – ha affermato Sacconi - finisce il Leviatano. Finisce lo Stato pesante e invasivo". I rapporti tra azienda e lavoratori sono destinati a cambiare radicalmente.
Un esempio eclatante di questo cambiamento, secondo il ministro, è rappresentato dallo stabilimento Fiat di Pomigliano d'Arco: " Un tempo la Fiat investiva nel Mezzogiorno se incoraggiata da incentivi pubblici – ha spiegato - oggi non chiede incentivi allo Stato, ma cerca nella stessa comunità dei lavoratori la convenienza a realizzare l'investimento. Come diceva Marco Biagi, non c'è incentivo finanziario che possa compensare un disincentivo regolatorio da norme o da contratti. Solo i lavoratori e le loro organizzazioni possono determinare quella produttività che garantisce il ritorno dell'investimento".
Quanto al clamore suscitato dalla vicenda dei tre operai dello stabilimento Fiat Sata di Melfi, il ministro continua a non voler commentare il caso nello specifico. "Lascio al giudice vagliare il caso concreto e consiglio alla Fiat di evitare forzature" ha affermato.
"Ma il caso solleva un problema generale - prosegue - dagli anni '70 si è affermato un metodo di lotta sindacale, per fortuna sempre più desueto, per cui chi sciopera, anche se minoranza, cerca di impedire agli altri di lavorare".
"Tutto questo – conclude - non può essere più consentito non solo dalla competizione globale, ma anche dal rispetto che meritano tutte le persone e, perchè no, le stesse imprese".
Pubblicato il: 30/08/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud