Logo ImpresaCity.it

Accordo Telecom-sindacati, Bernabè soddisfatto

Secondo l'amministratore delegato di Telecom, l'accordo raggiunto realizza interamente gli obiettivi di efficienza del piano aziendale, mentre "garantisce il rispetto e la tutela dei lavoratori in un positivo confronto con le organizzazioni sindacali".

Autore: Irene Canziani

L'intesa raggiunta da Telecom con i sindacati è in grado di trovare un equilibrio tra le esigenze di tutte le parti in causa. Questa l'opinione di Franco Bernabè, amministratore delegato del gruppo, al termine dei negoziati in merito agli esuberi in azienda.
L'accordo appena siglato, spiega una nota ufficiale, prevede l'apertura di una procedura di mobilità volontaria per 3.900 lavoratori, che risultano attualmente "eccedenti rispetto alle necessità tecniche e organizzative" della società.
Per altri 1100 dipendenti in esubero verranno invece attivati contratti di solidarietà accompagnati da "percorsi formativi finalizzati a consentire la riconversione e conseguente riallocazione".
I 470 lavoratori eccedenti della Directory Assistance usufruiranno di una proroga del contratto di solidarietà per ulteriori due anni e di un piano di formazione e riqualificazione professionale. Tra le altre misure, per quanto riguarda SSC è previsto un piano di formazione e riqualificazione professionale e l'applicazione del contratto di solidarietà per 450 lavoratori.
"La firma di questo accordo, che – ha commentato Bernabè - realizza interamente i nostri obiettivi di efficienza previsti nel piano, garantisce il rispetto e la tutela dei lavoratori in un positivo confronto con le organizzazioni sindacali, conciliando la volontà di proseguire verso la piena affermazione di Telecom I. come modello di azienda tra le più efficienti nel settore".
Pubblicato il: 05/08/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud