Logo ImpresaCity.it

Datacore e la virtualizzazione dello storage

I software per la virtualizzazione dello storage SANmelody e SANsymphony convertono i server fisici e virtuali in server di storage virtuali su una storage area network e rappresentano il complemento della virtualizzazione di server e desktop. E ASR è una componente chiave nel portafoglio delle soluzioni DataCore per la business continuity.

Redazione ImpresaCity

La virtualizzazione delle infrastrutture è oggi una forte tendenza di settore, sebbene il concetto di virtualizzazione si diffonda ormai già da alcuni anni, perché consente alle aziende di utilizzare in maniera più efficiente le risorse hardware e di ridurre i costi di gestione delle infrastrutture IT.
Le tecnologie di virtualizzazione attualmente si stanno consolidando a vari differenti livelli: desktop, server, applicazioni e storage.
I clienti di DataCore Software hanno sviluppato per anni le tecnologie di virtualizzazione della società. La maggior parte dei requisiti menzionati più di frequente da parte degli utenti sono:  risparmi di costi, indipendenza da hardware, miglior sfruttamento delle risorse,  più alta produttività, tempi di rispdatacore-e-la-virtualizzazione-dello-storage-2.jpgosta più rapidi.
"Ultimamente la domanda di storage cresce in modo esponenziale in ogni tipo di organizzazione, dalla più grande alla più piccola e molti sono i problemi legati alla crescita di dati e alla loro memorizzazione, commenta Joerg Schweinsberg, Distributor and Partner Manager, DataCore Software. Le soluzioni  normalmente adottate per far fronte alla crescente necessità di spazio riguardano l'aumento dello spazio fisico in proporzione alle necessità. Questo implica però grande impegno, possibilità di errori (anche di dimensionamento) e pericolo di blackout. DataCore fa fronte alle esigenze di spazio fornendo soluzioni di virtualizzazione dello storage che rendono lo storage stesso e le infrastrutture SAN efficienti, tolleranti ai guasti, flessibili e virtuali".
I software per la virtualizzazione dello storage SANmelody e SANsymphony convertono i server fisici e virtuali in server di storage virtuali  su una storage area network (SAN) e rappresentano il complemento della virtualizzazione di server e desktop.
"Analogamente a Citrix e Microsoft, dice Schweinsberg, DataCore offre una soluzione software che sopravvive a varie generazioni di obsolescenza dell'hardware. Le soluzioni di DataCore per la virtualizzazione dello storage permettono di gestire grandi spazi con meno risorse e con poco sforzo, utilizzando hardware di diverse marche, anche di costo contenuto. Con DataCore le applicazioni utilizzano solamente lo spazio che serve nel momento in cui  serve ricavandolo dal complesso dei dischi a disposizione dell'azienda, assicurando un'utilizzazione ottimale dello spazio totale disponibile. In questo modo si ottiene  un incremento della flessibilità e l'utilizzo degli investimenti di storage a livelli difficilmente raggiungibili in altre modalità."
Tra le principali novità in termini di virtualizzazione a livello di offerta va segnalato DataCore Advanced Site Recovery (ASR), una soluzione che distribuisce e bilancia l'infrastruttura di Disaster Recovery tra filiali/uffici periferici.
ASR è un componente chiave nel portafoglio delle soluzioni DataCore per la business continuity. Automatizza e semplifica il processo di distribuzione dei carichi di lavoro del sito primario ad uno o più siti remoti e con infrastrutture IT di dimensioni inferiori, in caso di disastri o di manutenzione programmata. Piuttosto che ricreare una copia identica del data center principale, l'ASR può distribuire e bilanciare i carichi di lavoro su siti remoti e periferici (ROBO - Branch Offices / Remote Offices), in base alle rispettive capacità di calcolo, alle performance di rete ed alle capacità di storage di ogni singolo sito. L'ASR inoltre riporta automaticamente tutti i carichi di lavoro nel sito principale non appena questo torna disponibile.
DataCore copre sia i server virtuali che fisici senza nessun impatto sulle applicazioni, sui server fisici o sull'hypervisor utilizzato. L' ASR non richiede neppure di dover duplicare su un sito remoto la stessa infrastruttura high-end disponibile nel data center principale, come costosi disk array o dispositivi di rete performanti.
Pubblicato il: 04/08/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud