Logo ImpresaCity.it

Bilancio aziendale, c'è posto anche per i social network

Una ricerca di Regus ha messo in luce come il 25% delle aziende scelga di utilizzare i social network per implementare il loro giro d'affari.

Santina Buscemi

Una azienda su quattro decide di includere nel budget di marketing la voce "social network". In linea con quanto si evince dall'analisi della società contemporanea, dove i siti di social networking stanno conquistando un ruolo di primordine in diversi settori, dalla vita affettiva e sociale, passando per la politica e la religione, anche le aziende decidono di sfruttare le potenzialità di questi siti.
Secondo un'indagine di Regus incentrata sull'utilizzo delle reti sociali con scopi aziendali, infatti, è emerso come un sempre maggior numero di società investa in questo mercato.
Per l'esattezza il 25% delle aziende include nel budget di marketing, quelle spese che ritiene necessarie per sfruttare i social network.
La percentuale cresce tenendo conto di quante realtà stanno già, attualmente, incrementando i loro affari grazie a questi siti: di parla, in questo caso, di 2 società su 5. La Regus Great Big Survey ha messo in luce inoltre come il 40% delle imprese di tutto il mondo stia utilizzando con successo queste piattaforme per creare nuove attività. Le società italiane seguono la tendenza generale, con una percentuale di poco minore, il 38%.
L'utilizzo maggiore è dato dal mantenimento di relazioni con i contatti commerciali (58%) e l'adesione a gruppi di interesse specifici (54%).
Una percentuale di manager, corrispondente al 34% del campione, è invece scettica su questo modus operandi, ritenendo che i social network non saranno mai un mezzo significativo per mettersi in contatto con i clienti.
A destare curiosità, un altro risultato relativo a questa forma di business: sarebbero principalmente le società di piccole dimensioni a mostrare una maggiore propensione a scegliere il social networking come un metodo di lavoro nelle attività di marketing. Per la ricerca sono state intervistate, tra febbraio e marzo, 15.000 persone, fra manager e e dipendenti di tutto il mondo.
Pubblicato il: 19/07/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud