Logo ImpresaCity.it

CGIL, 660 mila in cassa integrazione nel primo semestre 2010

Secondo dati dell'Osservatorio Cig della CGIL, i lavoratori coinvolti in processi di cassa integrazione da inizio anno sono 660 mila. Calano la cassa integrazione ordinaria e straordinaria, mentre cresce esponenzialmente la cassa integrazione in deroga, che estende gli ammortizzatori sociali ai lavoratori che finora non erano tutelati.

Redazione ImpresaCity

Sono oltre 660 mila i lavoratori coinvolti nei processi di cassa integrazione da inizio anno. Il ricorso a questo strumento ha pesanti riflessi in busta paga, pari a una decurtazione del reddito per una cifra di oltre 2,4 miliardi di Euro complessivi. Sono questi alcuni dei numeri che emergono dalle elaborazioni delle rilevazioni Inps da parte dell'Osservatorio Cig del dipartimento Settori produttivi della CGIL nel rapporto di giugno.
Dall'analisi del sindacato, il ricorso alle ore di Cassa integrazione conferma il trend al ribasso per quella ordinaria e per quella straordinaria ma vede un poderoso aumento della cassa integrazione in deroga (Cigd), ovvero lo strumento che estende gli ammortizzatori sociali ai lavoratori che finora non erano tutelati.
Le ore di Cigd a giugno, infatti, aumentano su maggio del +7,3%, attestandosi così al valore più alto degli ultimi 18 mesi, mentre per quanto riguarda il primo semestre 2010 l'aumento tendenziale è del 637,51%, per un totale di 155.497.686 ore di Cigd.
La Cigo (Cassa integrazione ordinaria), dopo il peggioramento del mese precedente, conferma la tendenza al calo riducendosi a giugno sul mese precedente (-21,53%), per un totale di 27.306.297 ore, mentre nel periodo tra gennaio e giugno diminuisce del -20,57% sullo stesso periodo dell'anno precedente.
Quanto alla Cigs (Cassa integrazione straordinaria), sempre per quanto riguarda giungo diminuisce sul mese precedente del -16,48%, per un totale di ore pari a 41.501.570, mentre sul primo semestre aumenta del 225,27% sullo stesso semestre del 2009 per un volume di ore di cassa straordinaria di 267.606.924.
Quanto al tiraggio, il rapporto precisa che le ore effettive registrate nei primi quattro mesi (215.635.882) - pari a 336.931 lavoratori a zero ore - hanno già raggiunto il valore delle ore utilizzate nei primi sei mesi dello scorso anno segnando così un peggioramento di circa il 30% sul consumo effettivo di Cig sul 2009.
Il rapporto, afferma il segretario confederale della CGIL, responsabile Industria, Vincenzo Scudiere, "dimostra come la crisi produttiva sia grave e la manovra economica non faccia altro che ampliare i rischi di peggioramento delle condizioni di reddito e sociale delle famiglie".
Secondo il dirigente sindacale, infatti, "il quadro che ne deriva denota l'urgenza di interventi da parte del governo anche a fronte degli effetti determinati dalla manovra economica che riducono gli spazi e le possibilità di finanziamento da parte delle Regioni".
Pubblicato il: 20/07/2010

Tag:

Speciali

speciali

Cybertech Europe 2018

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce