Logo ImpresaCity.it

Tavolo banda larga, convocata anche 3 Italia

Vincenzo Novari, amministratore delegato di 3 Italia, sarà presente al tavolo sulla banda larga convocato dal viceministro Paolo Romani. Anche gli operatori "medi" hanno chiesto di partecipare.

Autore: Redazione ImpresaCity

Il viceministro Paolo Romani ha convocato anche Vincenzo Novari, amministratore delegato di 3 Italia, al tavolo sulla banda larga in programma per oggi. Lo ha comunicato la stessa società.
Si tratta di una convocazione a sorpresa, visto che fino a ieri 3 Italia non figurava nell'elenco ufficiale dei partecipanti.
Per Novari, l'invito è "un riconoscimento del ruolo svolto dall'azienda per portare la banda larga mobile in Italia". La speranza dell'ad è che "nel piano nazionale venga data priorità anche al collegamento in fibra delle 50 mila antenne italiane".
Intanto, ieri si è venuto a sapere che anche un gruppo di operatori Tlc "medi" hanno chiesto di partecipare al tavolo ministeriale. Infracom, Unidata, MC-link, Aemcom, Enter, Brennercom, Cdlan e KPNQwest Italia hanno scritto una lettera a Romani spiegando di aver "predisposto una joint venture, aperta anche ad altri operatori, per la partecipazione congiunta alla rete di accesso di nuova generazione in fibra ottica, prevedendo di investire significative risorse su tale progetto, in linea con i principali operatori del settore ed in proporzione alle quote di mercato detenute".
Nella comunicazione, le società esprimono il loro "più vivo apprezzamento" per l'iniziativa del ministro, ma tengono ad evidenziare "il rischio che, in assenza di un coinvolgimento sin dall'inizio, le medie imprese attive nel settore dell'Ict siano escluse da tale progetto e, di conseguenza, dal mercato delle infrastrutture dei servizi di telecomunicazioni".
Pubblicato il: 24/06/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud