Logo ImpresaCity.it

Forum PDigitale, cosa pensa Pierluigi Bersani (il segretario del PD) delle nuove tecnologie

Nel corso del convegno "PDigitale, Non Stop Banda Larga", il segretario del Partito Democratico Pierluigi Bersani è stato intervistato da Giovanni Floris sul suo rapporto con le nuove tecnologie. Le sue risposte hanno sollevato critiche.

Redazione ImpresaCity

"PDigitale, Non Stop Banda Larga": questo il titolo della giornata che il Partito Democratico ha deciso di dedicare al mondo delle nuove tecnologie venerdì scorso. All'interno della conferenza, largo a temi di scottante attualità come le reti Ngn, le innumerevoli possibilità offerte dal web e la politica del governo in questo ambito.
Ma l'intervento di Pierluigi Bersani, segretario del partito, ha ottenuto opinioni discordanti tra i presenti alla Casa del Gusto di Roma e gli internauti che hanno seguito il convegno online: in molti hanno criticato le sue risposte a Giovanni Floris, che lo ha intervistato, mettendo in dubbio la conoscenza del politico in questo settore e il suo rapporto con le nuove tecnologie.
Vediamo, nel dettaglio, i principali contenuti dell'intervista, riportati da Il Cannocchiale.
Si parte da una domanda generale: "Ci dice cos'è la banda larga?" gli chiede Floris innanzitutto. "È una gran cosa – risponde il segretario - una tecnologia delle comunicazioni che potrebbe darci uno sviluppo enorme".
In seguito, Floris chiede a Bersani di parlare della propria esperienza con la rete e dispositivi new-tech: "Sa navigare? Usa l'iPod, l'iPhone, ha una mail personale?". "L'iPad non l'ho mai usato ma ammetto che è assolutamente interessante" risponde il politico che aggiunge: "uso l'iPhone, ma solo a casa", poiché secondo lui "quando sei in giro, è una distrazione".
"Ha una mail personale?" incalza l'intervistatore. "L'e-mail me le curano un po', c'è qualcuno che mi aiuta perché si vive in una condizione di limitazione di tempo" è la risposta.
"Cosa cerca su internet, quali siti guarda?" continua Floris. E a questo punto il segretario spiega di utilizzare la rete per cercare notizie e "in macchina, per capire le distanze su Google".
Infine, una domanda dalla platea chiede all'esponente del PD se il partito non dovrebbe utilizzare di più la rete internet per comunicare con gli elettori. "Sì, dobbiamo usare di più internet – è la risposta - ma va anche detto che questa estate faremo un sacco di feste perché arrivano informazioni su informazioni alla gente e alla fine da qualche parte bisogna pur scaricare".
Pubblicato il: 24/06/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud