Logo ImpresaCity.it

Editech 2010, crescono i numeri dell'ebook

Il 25 giugno a Milano si terrà "Editech 2010*", la Giornata dedicata all'innovazione tecnologia in editoria. Sotto la lente d'ingrandimento gli ebook, un mercato in crescita.

Redazione ImpresaCity

E' l'anno degli eBook, in America ma anche in Italia: negli Stati Uniti nel 2009 il segmento copriva l'1,5% del mercato complessivo del libro, oggi in decisa crescita se si considera che per il dicembre 2010, secondo le stime IDPF, arriverà al 5%. 
Un'accelerazione che, se pur in modo più contenuto, sta vivendo anche l'Italia, in cui le previsioni per il dicembre 2010, secondo le stime dell'Ufficio studi AIE, sono di una copertura dello 0,1% del mercato del libro, il triplo rispetto allo 0,03% del dicembre 2009. 
Sono questi i primi dati che emergono dalle ricerche che saranno presentate venerdì, 25 giugno, a Milano (sede Siemens -- viale Pirelli 10/, zona Bicocca/) nel corso della terza edizione di Editech - Editoria e innovazione tecnologica, la Giornata internazionale di studio e approfondimento organizzata dall'Associazione Italiana Editori (AIE) per far conoscere agli operatori, ancor prima che al grande pubblico, le tendenze in atto e le prospettive nell'ambito del'innovazione tecnologica nel settore editoriale.
A confronto non saranno solo il mercato italiano e americano, grazie al contributo del direttore generale dell'International Digital Publishing Forum (IDPF) Michael Smith. Per la prima volta saranno analizzati infatti anche i comportamenti di acquisto e lettura rispetto all'ebook, con l'indagine del Book Industry Study Group presentata da Angela Bole, vice direttore esecutivo, l'unica che rileva i cambiamenti nelle abitudini di acquisto e di lettura di chi ha comprato un ebook reader. 
Un'analisi a trecentosessanta gradi che aprirà questo terzo appuntamento in cui al centro saranno i libri (elettronici) di domani e il loro mercato nazionale e internazionale, i nuovi e-readers (con un'area espositiva con i device oggi disponibili in Italia e non solo), le nuove piattaforme italiane di distribuzione e diffusione dei contenuti digitali (da Edigita a Google Books, da Readme a DEAStore, passando per Simplicissimus Book Farm), le strategie digitali in Europa (con editori italiani - Piemme, francesi -- Elsevier France, inglesi - Nosy Crow e tedeschi - Holtzbrinck a confronto). 
L'iniziativa, promossa da AIE in collaborazione con Siemens e con il supporto di alcune delle principali aziende che operano nel settore delle tecnologie applicate al mondo dell'editoria quali Kodak, Promedia, Art Servizi editoriali, Liberologico Meta, Scube NewMedia, Sony, vuole fornire un panorama aggiornato a livello internazionale e nazionale sull'impatto che le tecnologie possono avere per le case editrici. E questo non solo tenendo presente come cambiano i comportamenti di acquisto e di lettura dei consumatori, ma considerando anche i mutamenti in atto nei processi produttivi (XML, ePub, stampa digitale).
Pubblicato il: 24/06/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud