Logo ImpresaCity.it

Un batterio colora le Mozzarelle che diventano blu. Settantamila sequestrate nel Nord Italia

E' un batterio a causare la colorazione blu delle mozzarelle prodotte in Germania e sequestrate in parecchi discount a Torino e a Trento. La scoperta è stata fatta dai tecnici dell'istituto zooprofilattico che hanno analizzato i campioni prelevati dai carabinieri del Nas.

Redazione ImpresaCity

E' un batterio a causare la colorazione blu delle mozzarelle, prodotte in Germania, trovate in parecchi discount a Torino e a Trento.  La scoperta è stata fatta dai tecnici dell'istituto zooprofilattico che hanno analizzato i campioni prelevati dai carabinieri del Nas a Trento ed è' stata portata all'attenzione del procuratore Raffaele Guariniello, a Torino, che ha aperto un'inchiesta. Il reato ipotizzato è la violazione dell'articolo 5 della legge del 1962 sugli alimenti.
Dopo il sequestro di 70mila mozzarelle blu provenienti dalla Germania, il ministro della Salute, Ferruccio Fazio informa che "E'' già stato attivato il sistema di Allerta rapido comunitario, con la segnalazione alla Commissione europea e alle autorità tedesche della contaminazione delle mozzarelle".
Inoltre, sottolinea il ministero della salute "sono state informate le autorità sanitarie delle Regioni dove le mozzarelle provenienti dallo stabilimento tedesco potrebbero essere state destinate".
Roicordiamo che la segnalazione è giunta questa mattina da una donna che ha anche filmato le mozzarelle-blu con il proprio cellulare, come si vede in questa foto. I mozzarelle-blu,-la-colpa-e-di-un-batterio.-settant-1.jpglatticini, provenienti dalla Germania, erano destinati a tutto il Nord Italia. Le mozzarelle in questione diventano blu non appena si apre la confezione. I carabinieri hanno scongiurato pericoli alla salute pubblica e tutti i latticini sono sequestrati.
Gli inquirenti mantengono il riserbo sul nome della catena dei discount interessata, anche perchè, è stato spiegato dai carabinieri: "la società si è comportata bene disponendo l'immediato ritiro di tutti i pezzi dai vari punti di rivendita e procedendo con diverse contestazioni presso il produttore tedesco".
Il lotto interessato è quello con scadenza 20 giugno, ma a scopo cautelativo sono state sequestrate anche quelle con scadenza prima e dopo questa data. Questo perchè se la sostanza inquinante fosse nell' acqua, questa potrebbe essere stata usata per confezionare più lotti. Infine, le confezioni di mozzarelle sequestrate erano in vendita a 1 euro e 75 centesimi o a 2 euro, a seconda della grandezza.


Pubblicato il: 19/06/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud