Logo ImpresaCity.it

Trend Micro supporta la sanità del futuro

Trend Micro ha presentato LeakProof, una soluzione che permette di prevenire la perdita dei dati nell'ambito del processo di digitalizzazione della sanità attualmente in corso.

Autore: Redazione ImpresaCity

Le imprese sanitarie si stanno preparando già da tempo ad entrare nell'era digitale. Un'accelerazione potrebbe però arrivare nei prossimi mesi con l'approvazione dell'apposito Disegno di Legge collegato alla Finanziaria 2010, in corso di approvazione.
Secondo quando previsto dal testo, le cartelle cliniche dal 1° luglio 2010 dovranno essere conservate esclusivamente in forma digitale mentre tutte le ricette e le richieste di esami specialistici emesse dai medici del servizio sanitario nazionale saranno sostituite da documenti elettronici, salvo il diritto dei pazienti di avere la copia cartacea dietro pagamento di un corrispettivo.
Il passaggio al digitale sarà però graduale: il 40% dei certificati sarà dematerializzato al 31 dicembre 2010, l'80% al 31 dicembre 2011 per giungere al 100% al 31 dicembre 2012.
A sostegno delle aziende sanitarie e degli altri soggetti interessati nel passaggio al digitale della sanità, Trend Micro offre la soluzione di Data Leakage Prevention LeakProof, in grado di prevenire la perdita dei dati che può essere provocata sia da minacce esterne, come hacker o malware finalizzato al furto dei dati, sia, come spesso accade, da minacce interne all'azienda.
Molte delle violazioni alla sicurezza dei dati, infatti, sono provocate per motivi accidentali o intenzionali dallo stesso personale autorizzato al loro trattamento. Il rischio è favorito anche dalla progressiva diffusione di tecnologie "mobili" utilizzate sempre più frequentemente per le attività lavorative al di fuori delle postazioni aziendali.
Le soluzioni come Trend Micro LeakProof permettono di bloccare le perdite di dati accidentali o intenzionali operando direttamente sui dispositivi e punti terminali utilizzati dagli utenti finali, i cosiddetti endpoint e i portatili.
LeakProof contiene una serie di funzionalità, personalizzabili a seconda delle esigenze delle singole realtà, che possono aiutare le aziende del settore a proteggere i dati del fascicolo sanitario elettronico, contribuendo a soddisfare le richieste del Garante della Privacy.
In particolare, queste funzionalità sono basate sulla definizione e ricerca di parole chiave ed espressioni regolari come ad esempio i numeri di protocollo utilizzati per contraddistinguere i documenti contenenti dati sensibili. Per i dati che invece non sono strutturati la soluzione crea un'impronta (una sorta di DNA) di ciascun documento riservato, facendo in modo di monitorare, identificare ed eventualmente bloccare l'informazione sensibile prima che abbandoni il luogo d'origine.
Ad esempio, nel caso si voglia inviare un documento all'esterno (via e-mail o copiandolo su una chiavetta USB) il prodotto verifica se l'utente ha l'autorizzazione per fare questa azione che, in caso negativo, viene bloccata.
LeakProof possiede la capacità di registrare e proteggere tutti i dati a riposo, in uso e in movimento, e contribuisce a garantire la conformità alla privacy con più punti di ispezione, per una copertura più ampia dei potenziali punti di fuga come: dispositivi USB, masterizzatori CD e DVD, bluetooth, computer desktop, notebook e PDA in modalità offline, posta elettronica, Webmail, Instant messaging, FTP e HTTP, Skype, peer-to-peer , Condivisione file di Windows, ActiveSync, Appunti e stampanti di rete.
La soluzione, inoltre, utilizza finestre di dialogo personalizzate e interattive per formare i dipendenti alla corretta gestione delle informazioni riservate.
Questo strumento permette di avvertire i dipendenti della presenza di contenuti sensibili e di eventuali
comportamenti rischiosi, offrendo l'opzione di blocco o autorizzazione con la corretta motivazione.
LeakProof si contraddistingue per la tecnologia brevettata Trend Micro DataDNA, che ottimizza performance e precisione nell'identificazione dei dati sensibili permettendo agli utenti di risparmiare tempo.
Pubblicato il: 14/05/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza