Logo ImpresaCity.it

Imprese operative in un giorno con ComUnica

Grazie a ComUnica, nuova procedura al via il 1 aprile, le nuove imprese potranno essere operative in un giorno e assolvere agli adempimenti dichiarativi al massimo in 7 giorni.

Redazione ImpresaCity

Debutt ''ComUnica'', la nuova procedura, che va a regime dal 1 aprile, attraverso la quale le nuove imprese potranno essere operative in un giorno e assolvere, al massimo in 7 giorni, agli adempimenti dichiarativi da effettuare al Registro delle Imprese, all'Agenzia delle Entrate, all'Inps e all'Inail mediante la presentazione di un modello informatico unificato che viaggerà sul web o su supporto informatico.
Dopo le circolari di Inps e Inail, anche l'Agenzia delle Entrate fornisce istruzioni agli uffici su come gestire la nuova procedura che vedrà le camere di commercio diventare l'unico front office per l'attribuzione del codice fiscale e/o della partita IVA, per l'iscrizione al Registro delle Imprese e per gli adempimenti previdenziali (Inps) e assicurativi (Inail).

[tit:Cosa cambia nei rapporti con l'Agenzia delle Entrate]
Per presentare la dichiarazione di inizio attività, variazione dati o cessione attività ai fini Iva (modelli AA7 e AA9) dal 1 aprile i contribuenti dovranno avvalersi della Comunicazione Unica, anche nel caso in cui la dichiarazione anagrafica ai fini Iva sia l'unico adempimento da svolgere.
La Comunicazione Unica, composta da un frontespizio e dalle diverse modulistiche prima presentate separatamente alle diverse Amministrazioni, permette di compilare i modelli AA7 e AA9 e inviare il tutto in via telematica o su supporto informatico al Registro delle Imprese - www.registroimprese.it.
In fase di rodaggio del nuovo sistema, l'Agenzia, accetterà le dichiarazioni presentate attraverso i propri canali telematici, tenendo conto che la finalità della Comunicazione Unica è quella di semplificare gli adempimenti a carico dei contribuenti.
Per le imprese artigiane, la Comunicazione Unica si applica esclusivamente nei casi in cui ciò è previsto dalla legislazione regionale.
Per adesso, possono usufruire dei vantaggi della Comunicazione Unica le imprese artigiane del Piemonte, del Veneto, della Lombardia, del Friuli Venezia Giulia, della Liguria, dell'Emilia Romagna, della Toscana, dell'Umbria, delle Marche, dell'Abruzzo, della Puglia, e quelle della Provincia di Bolzano.




Pubblicato il: 01/04/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud