Logo ImpresaCity.it

Cisco aggiorna le architetture Borderless Network

Prezzi più abbordabili, nuove funzionalità per la sicurezza e la gestione dei video e occhio attento alla sostenibilità nell'aggiornamento dell'architetture Borderless Network.

Redazione ImpresaCity

I confini di una rete aziendale diventano sempre meno tracciabili con precisione, con relative nuove problematiche in fatto di sicurezza prima di tutto, ma anche legate alla necessità di garantire ai propri utenti la necessaria flessibilità nei collegamenti da fisso o mobile. Il supporto Cisco si concretizza in un'estensione dell'architettura Borderless Network, costituito da Borderless Access. La soluzione include nuovi prodotti e servizi pensati per comunicazioni wired-wireless più sicure, nuove funzionalità per la gestione energetica, e la distribuzione delle applicazioni video. 
Elementi di questa architettura sono prima di tutto le serie di switch a configurazione fissa Catalyst 3560/3750-X e serie 2960-S, caratterizzati da nuovi servizi, prezzi flessibili e una garanzia estesa. Oltre a queste due linee di prodotti per lo switching, l'azienda ha presentato innovazioni anche in ambito routing riguardanti sicurezza e prestazioni.
I due apparati Cisco nella gamma di soluzioni per lo switching fisso, operano sia in modalità stack sia stand-alone, con connessioni 10 gigabit Ethernet, PoE+ su tutte le porte e un modulo uplink flessibile. In particolare, grazie alla tecnologia StackPower l'alimentazione fino a un massimo di quattro switch può essere condivisa come risorsa comune.   
Tra i servizi messi a disposizione dai router rientra EnergyWise, la soluzione capace di sfruttare l'intelligenza di rete per controllare proattivamente il consumo energetico e ridurre i costi operativi. La nuova versione di questa funzionalità estende la gestione dell'alimentazione a PC e computer portatili oltre che ai dispositivi PoE.
TrustSec  è invece il servizio di rete per la sicurezza che permette di implementare policy di sicurezza su tutte le tecnologie di accesso, siano esse reti cablate, wireless o VPN. Tale soluzione, disponibile ora anche sui Catalyst 3560/3750, combina identità e policy con l'obiettivo di proteggere in qualsiasi punto della rete sia le transazioni dei clienti che degli impiegati stessi.
Infine, Medianet abilita il rilevamento e l'ottimizzazione del video e dei terminali video, così come l'allocazione e la gestione delle priorità delle risorse di rete, in modo che il filmato possa essere distribuito da qualsiasi tipo di dispositivo, 
Pubblicato il: 30/03/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud